Vai al contenuto

PERCHE' NON SEI ANCORA UNITO CON LA TUA FIAMMA GEMELLA?

Ciao Fiamma Gemella,
Mi chiamo Elisa, sono un'operatrice olistica e da 4 anni mi occupo di aiutare le Fiamme Gemelle nel loro percorso.
Oggi vorrei parlarti dei 5 motivi per cui non sei unito con la tua Fiamma Gemella:

  1. Non ci credi davvero: il non vedere i riscontri nella terza dimensione porta ad avere dubbi sulla riunione e, a volte, del fatto steso che sia la tua Fiamma Gemella. Spesso conscio e inconscio non si trovano allineate, inconsciamente sai bene che tutto e' reale, ma spesso, la tua mente genera timori legati alle dinamiche tridimensionali. Il non crederci davvero e' una difesa della mente, che cerca di avvertirti " guarda che ci puoi davvero stare male!". Per questo insisto tanto sulla guarigione, e' l'unico modo per porsi davvero in contatto con se stessi. Piu' polvere togli, piu ragnatele elimini, piu' pulisci dentro di te e meno la mente ti fa lo scherzo di immettere il dubbio nei tuoi pensieri, La guarigione e' l'unica via per connetterti veramente con la tua Anima e con il tuo maestro interiore. L'Unione interna e' il precursore dell'unione esterna.
  2. Non sei unito con te stesso ( come detto nel punto 1). La tua Fiamma Gemella, nella terza dimensione, ti mostra come sei diviso dentro di te, per questo spesso non risponde ai messaggi. Tu, rispondi a te stesso? sei cos' unito con la tua essenza da poter rispondere da solo alle tue infinite domande?
  3. Il tuo inconscio e' tuo nemico: le ferite, i traumi, le paure nel tuo inconscio hanno la meglio sul tuo comportamento e sui tuoi pensieri. Per questo e' tanto importante trasformare il tuo inconscio. Fai in modo che esso sia tuo alleato, non tuo nemico.
  4. Ego: inteso come Ego negativo, ovvero quella parte di te che ti fa scattare, che fa uscire la tua parte ombra in modo preponderante, che genera la rabbia, l'aggressivita' verbale ( anche solo pensare parolacce nei suoi confronti).
  5. Ti fasci la testa prima di rompertela: questa frase l'ho rubata alla mia mamma che mi diceva sempre " non fasciarti la testa prima di rompertela". Pensi a tutto cio' che puo' avvenire se lui non si sveglia, se tu non fai tutto il possibile per la riunione, se lui si sveglia ma non ne vuole sapere, ecc... Concentrati sul positivo!

Scrivimi ORA per decidere insieme il tuo percorso personalizzato: elisasilviacoda@libero.it

Ovviamente puoi riconoscerti anche in un solo punto, in sue o tre, ma cio' non toglie che in qualsiasi tu oggi ti sia riconosciuto, e' cio' che blocca la riunione.
Un abbraccio di Luce, Elisa

Segui la mia pagina Facebook: https://www.facebook.com/camminodellefiammegemelle/