Pubblicato il

KALA E FIAMME GEMELLE

 

 

 

KALA E FIAMME GEMELLE

Ciao Fiamma Gemella,poco fa ti ho spiegato il secondo principio dello sciamanesimo Huna: Kala, se non lo hai letto ti lascio il Link:https://camminospirituale.com/2018/08/25/kala-non-vi-sono-limiti-nella-vita-tutto-e-possibile-tutto-e-connesso/

Ma cosa significa questo per le Fiamme Gemelle

Secondo tale principio non vi sono limiti nella vita, tutto e’ possibile, tutto e’ connesso.
Per giungere all’applicazione di tale principio e’ necessaria la consapevolezza dell’essere.
Come sostiene A. Quindlen: “La cosa che è veramente difficile, e anche davvero incredibile, è rinunciare ad essere perfetti ed iniziare il lavoro di diventare se stessi”.
Quante volte hai rinunciato a essere te stesso per compiacere la tua Fiamma Gemella? Quanti limiti ti stai dando, quanti confini stai mettendo dentro e fuori di te che limitano la tua totale espressione dell’essere?
Per esempio, la tua Fiamma Gemella ti blocca su Facebook, entri in crisi. Invece di vivere il tuo stato d’animo, lo rifuggi altrimenti “ non sei una brava Fiamma Gemella, non sei nel percorso dei grandi illuminati, non sei spirituale”.
A tal proposito ti pongo un pensiero di Salvatore Brizzi:

Chi fa un lavoro su di sé, sa che esistono due »ottave« di qualsiasi concetto e di qualsiasi emozione. Per esempio, esiste l’amore all’ottava bassa, che proviene dai centri inferiori e implica possesso e sofferenza, e poi c’è l’amore all’ottava alta, che proviene dai centri superiori e implica un cuore aperto e una comunione animica.
Medesimo discorso può esser fatto per il concetto di accettazione. Spesso si confonde l’accettazione all’ottava alta (non oppongo resistenza interiore a ciò che avviene, non giudico l’evento o la persona, vivo nel flusso) con l’accettazione all’ottava bassa (qualunque cosa succeda mi deve andar bene per forza, perché io sono un essere spirituale e gli esseri spirituali si comportano così).
La differenza consiste nel fatto che l’ottava alta implica sempre la capacità di cogliere l’evento da un punto di vista animico, non mentale, ossia al di là delle apparenze, per cui le nostre reazioni saranno una conseguenza spontanea di questa nuova visione. Il fatto di accettare qualcosa nel proprio cuore, non implica però che il nostro atteggiamento debba essere fatalista o che non possiamo mandare a stendere qualcuno. L’accettazione non è sinonimo di rassegnazione e passività; questa è "l'idea dell'accettazione", non la sua realizzazione effettiva. In altre parole, non mi lascio rubare il portafogli solo perché “io sono nell’accettazione totale.
Il mio invito di oggi è ad osservare quando state veramente accettando qualcuno o qualcosa e quando invece state recitando la parte della persona spirituale. Niente paura, fra un estremo e l’altro... c’è tutto il lavoro su di sé che intanto procede.”

 

Cosa voglio dirti con questo? Che non sei obbligato ad accettare tutto cio’ che fa la tua Fiamma Gemella. Se qualche suo comportamento ti da’ fastidio accogli in te tale emozione, riconoscila, e lavora sulle motivazioni interne di questa non-accettazione della tua reazione all’evento. In tal caso non poni limiti a te stesso nel raggiungere la parte piu’ intima del tuo essere. Rifiutando quello che la tua Fiamma Gemella ti mostra fermi la tua evoluzione.
Effettuando un lavoro su di te entri in contatto con la tua Anima, impari a dare importanza alla tua energia, e quindi, a te stesso. Apprendendo tale lezione impari a lasciare andare i comportamenti della tua Fiamma che ti irritano. Per esempio, se ti blocca, non entri piu’ in crisi ma riesci a cambiare lo sguardo sull’evento, puoi capovolgerlo al positivo. Come? Sempre secondo il principio Kala, tutto e’ connesso. Ogni cosa, animata e inanimata e’ connessa l’una all’altra e trae la propria essenza dell’Uno. Siamo noi a creare le separazioni tra gli esseri, attraverso il nostro giudizio. Se elimini da te il giudizio e pratichi l’accoglienza puoi scoprire in te l’accettazione del suo comportamento e non soffrirne, addirittura puoi trarne spunto per la tua crescita personale. Invece di chiederti “ perche’ mi ha bloccato? , domandati “ cosa sto bloccando in me?”.
Molte Fiamme Gemelle mi scrivono in crisi perche’ non ricevono risposta ai messaggini. Come uscirne? Entrando nell’Amore Incondizionato (Aloha) in cui non vi e’ aspettativa. Questo significa non aspettarsi che la Fiamma risponda dal messaggio. Se volete scrivergli perche’ il messaggio e’ dettato dal cuore ( non dall’ego) scrivete e vedrete che il vostro messaggio sara’ carico di leggerezza e positivita’ ed e’ molto piu’ probabile che vi rispondera’. Cambiando te stesso cambi le tue relazioni, non vi sono limiti, tutto e’ connesso.

Come incorporare in se tutto questo? tramite l'attivazione Huna Empowerments, ti lascio il linkhttps://camminospirituale.com/attivazione-huna-empowerments/

( Testo di Elisa Silvia Coda, coperto da copyright)

Un abbraccio di Luce, AISHA