Pubblicato il

ll flusso di energia Kundalini in tutto il corpo

 

 

 

 

Ciao Anima in Viaggio,
oggi vorrei parlarti della Kundalini proponendoti un articolo di maryshutan. Buona Lettura 🙂

Gran parte della messa a fuoco, della ricerca e del materiale sul risveglio della Kundalini nel corpo riguarda i cambiamenti fisici, mentali, emotivi e spirituali che si verificano. Non c’è una grande quantità di informazioni sulla pura energia della Kundalini e su come essa scorre attraverso il corpo. Oggi introdurrò l’energia dell’intelligente Kundalini, il suo scopo e come si svolge in tutto il corpo.

All’inizio, Kundalini si sveglia. La Kundalini può risvegliarsi da uno dei tre canali – il sushumna (o canale centrale, fondamentalmente la spina dorsale), ida o pingala (che iniziano nel secondo o terzo chakra, in pratica). Se la Kundalini si sveglia attraverso il sushumna, si sentirà prima dietro l’area della punta del coccige e forse nel sacro. Se Kundalini si sveglia in Ida o Pingala, inizierà nel basso ventre o intorno all’area dell’ombelico.

Il primo aumento di Kundalini è tipicamente feroce. Altre persone possono sentire risvegli energetici lungo la spina dorsale, ma c’è una differenza tra l’attivazione dei chakra o semplicemente la sensazione di energia che risveglia il materiale immagazzinato nei chakra e nella Kundalini. L’attivazione della propria energia nella colonna vertebrale può essere intensa, portando emozioni ed esperienze con correnti di sensazioni elettriche nella colonna vertebrale. Kundalini è come avere un vulcano eruttare sulla tua spina dorsale. Soprattutto le prime volte che sorge.

Come ho discusso in precedenza, Kundalini si farà strada lungo la spina dorsale finché non incontrerà un blocco significativo. Questo è tipicamente in uno dei primi tre chakra – i chakra del nostro passato, ascendenza, emozioni profonde e problemi familiari. L’enorme quantità di energia vulcanica quindi “esploderà” il chakra che sta rilasciando un sacco di materiale immagazzinato in quel chakra.

Dato che Kundalini è intelligente, continuerà a passare attraverso i cicli di ritorno nel primo chakra in uno stato un po ‘dormiente e poi diventare veramente attivo e in aumento il più lontano possibile per rilasciare più emozioni immagazzinate e materiale fisico-spirituale-energetico. A seconda della forza della Kundalini (una Kundalini più energica significa che può rompere i blocchi più rapidamente con conseguente più gravi problemi fisico-emotivo-spirituali da parte dello sperimentatore) alla fine si farà strada fino al centro del cervello.

Ad un certo punto questo sarà un circuito completo. La Kundalini è inizialmente avvolta nel primo chakra e, mentre si alza e funziona attraverso i blocchi, si srotolerà. Quando è completamente srotolato (tre volte e mezzo) sarà completamente attraverso il suo primo ciclo. Se hai avuto un risveglio attraverso Ida o Pingala è probabile che l’energia sia bloccata e dovrai trovare aiuto per attivarla attraverso il sushumna.

Successivamente, la Kundalini sorgerà dal chakra della corona. Per molti questo sembra una raffica di energia. L’energia come un’esplosione si sentirà fortemente dal primo chakra attraverso la corona della testa. Ciò porterà a un’intera serie di cambiamenti fisici, mentali e spirituali entro un brevissimo periodo di tempo. In un certo senso è una specie di morte: la morte di tutto ciò che sapevi e di chi pensavi di essere. Questo periodo può essere molto disorientante.

Dopo che la Kundalini ha fatto il suo circuito, inizierai a sentire un bagliore intorno alla tua testa e altre persone parleranno di una certa luce o energia nei tuoi occhi.

Kundalini ora può svegliarsi a Pingala e Ida se non lo ha già fatto. Ciò porterà a visioni di DNA, sentimenti sui lati destro e sinistro del corpo e sulla colonna vertebrale. Questo è il simbolo del caduceo che vediamo nella mitologia greca e nella moderna medicina occidentale. Ida e Pingala rilasciano ulteriormente il secondo e il terzo chakra e vanno nelle narici e negli occhi e più avanti nel cervello. Quei percorsi si chiariranno e si risveglieranno. La luce intorno alla testa diventerà più grande e luminosa.

La Kundalini si solleverà ancora e ancora attraverso il canale centrale. Potrebbe essere come un’ondata gentile o una forte ondata, a seconda di cosa è necessario. Poiché Kundalini è un’energia consapevole, è individuale rispetto a ciò che accade. Potresti aver bisogno di un’altra enorme spinta di energia che fluisce attraverso la tua colonna centrale, eliminando grandi quantità di materiale. Potresti anche aver bisogno che la Kundalini cali nel tuo primo chakra, raschiando il fondo del barile … arrivando a tutti i problemi profondi e oscuri di quel chakra. Il bollire può essere più difficile delle esplosioni per molte persone, come ho sentito ripetutamente che (per esempio) quando K sta sobbollendo nel primo chakra la gente si è sciolta attraverso i pantaloni e provato prurito insopportabile, dolore o disagio in quel la zona. La comparsa di problemi fisici con o senza causa può apparire (verrai sempre controllato da Western Med se hai problemi fisici,

Successivamente, la Kundalini scorrerà attraverso i principali canali del corpo. Siamo composti da canali energetici chiamati meridiani in Medicina Cinese o linee sen in Thai Bodywork. Dodici di questi (o dieci in Thai Bodywork) sono canali principali. Cominceremo a sentire la Kundalini scorrere e ad aprire quei canali.

Anche la Kundalini inizierà a fluire attraverso i chakra minori. Abbiamo molti chakra minori, i più notevoli nelle nostre mani e nei nostri piedi. Questi inizieranno ad aprirsi e Kundalini scorrerà attraverso e attraverso di essi.

Sentiremo quindi il flusso verso ogni organo, ogni tessuto, ogni strato del nostro corpo, ogni cellula del nostro corpo. Ciò comporterà non solo la nostra testa, ma il nostro corpo intero raggiungendo una sorta di qualità incandescente ad esso.

Si svilupperà una colonna centrale. Per alcuni, questo accade prima nel processo. Ciò significa che sentiremo una colonna che si estende fino a un chakra minore sotto i nostri piedi (chiamato chakra della Terra) al chakra sopra le nostre teste (quello sopra la corona chiamato chakra del Cielo). All’inizio questa potrebbe essere una colonna verticale che attraversa i nostri corpi. Col tempo, man mano che i nostri organi, tessuti, strati, cellule e persino il nostro DNA si liberano, questa colonna si estenderà e riempirà la nostra intera aura. Ora avremo energia che scorre completamente intorno a noi da sei pollici o più intorno ai nostri corpi fisici.

Col tempo realizzeremo una “bolla” o energia che circonda il nostro chakra del Cielo. Questo chakra sopra le nostre teste sembrerà a prima vista una bolla o energia circolare quando avremo accesso a un flusso divino maggiore. Alla fine il chakra sopra la nostra testa si espanderà e avremo accesso agli ulteriori chakra sopra la nostra testa che sono puro flusso divino (non avendo a che fare con noi come individui).

Questa realizzazione e l’esperienza diretta dei chakra al di sopra della testa e il sentimento della divinità diretta ci consentiranno di aprire i chakra sotto i nostri piedi. Questo ci collegherà alla nostra natura primitiva e animalista. Realizzeremo la nostra umanità e apprezzeremo la nostra natura sessuale, emotiva e persino oscura dei nostri sé fisici e spirituali. Non siamo più in grado di separare il mondo in “buono” “cattivo” “scuro” e “leggero” o addirittura “spirituale” e “fisico”. Molte persone si fermano prima di questo stadio a causa di sistemi di credenza puritani e profondamente radicati sulla natura del risveglio spirituale. Se qualcosa che risveglia i chakra superiori ci consente di esplorare profondamente e trovare conforto nei nostri chakra inferiori e nelle loro pulsioni primitive ed emotive.

Finalmente apriremo di nuovo di più. Le colonne verticali che ci circondano e apriranno gli ulteriori chakra sopra le nostre teste e sotto i nostri piedi si espanderanno. Si espandono di nuovo circondando non solo il nostro campo originale e la definizione di sé, ma l’interezza del flusso divino.

A questo punto Kundalini non è più differenziato da Shakti. Shakti diventa Kundalini nella forma fisica. La Kundalini è la forza guida che crea il fisico che si differenzia ulteriormente nel qi (che poi continua a creare gli elementi, il resto della nostra natura fisica, tutto ciò che possiamo vedere, il gusto, il senso della realtà “ordinaria”). Ad un certo punto realizziamo il puro flusso di Shakti attraverso di noi e non lo differenziamo più come Kundalini. Noi riconciliamo e comprendiamo tutti i nostri strati – fisici, emotivi, spirituali – e ci rendiamo conto che sono la stessa cosa. Ci rendiamo conto di essere a casa – siamo chi siamo e nel pieno abbraccio del flusso divino.

C’è di più oltre, ma non ho letto nessun resoconto o personalmente oltrepassato questo punto. Immagino che farlo significherebbe non essere più in un corpo fisico. È normale pensare che Kundalini abbia un processo di completamento o un punto di “fine”. Nella nostra cultura amiamo i punti finali e ci diplomiamo in qualcosa. Se ci sottomettiamo e ci arrendiamo completamente a questo processo, sappiamo che non esiste un punto finale. Espandiamo quanto ce lo permettiamo. Finché avremo corpi fisici avremo problemi, avremo materiale da elaborare. Questo può essere nel chakra del cielo più alto o potrebbe essere nel primo chakra. Anche dopo aver pienamente sentito la Kundalini scorrere attraverso ogni cellula dei nostri corpi, potrebbe essere necessario ritornare e lavorare su un livello più profondo attraverso il sushumna, o il primo e il secondo chakra.

( Fonte: http://maryshutan.com/the-flow-of-kundalini-energy-throughout-the-body/

Traduzione dall’Inglese di Elisa Silvia Coda)

Se vuoi usare questa splendida energia unita con il reiki, leggi qui e scrivimi per maggiori informazioni:
https://camminospirituale.com/attivazioni-kundalini-reiki/

Pubblicato il

KUNDALINI E ASCENSIONE

 

Ciao Anima in Viaggio,

L’ascensione della kundalini ha un rapporto con la trasformazione del nostro organismo materiale in un organismo spirituale e divino ?

Assolutamente !Questa domanda è molto importante per il vostro divenire, perché quando la kundalini salirà, non si fermerà al centro di forza coronale. Si fermerà sul momento all’ottavo centro di forza. E’ il serpente di energia che, rizzandosi, inonderà la colonna vertebrale e tutti i centri di forza e sveglierà interamente la parte spirituale dell’essere. E’ la kundalini che permetterà il passaggio tra l’umano e il divino. Quello che bisogna sapere, è che la kundalini anche per la Terra. Ovviamente, non passerà nella colonna vertebrale come per voi. Ma il suo fuoco interno andrà fino al centro spirituale e inonderà completamente ogni sua materia. Sarà lo stesso per gli esseri umani, ma per loro passerà attraverso la colonna vertebrale inondando tutto il loro corpo di materia. Quando la kundalini si sveglia e l’essere non è pronto a livello vibratorio per subire il risveglio, si possono generare quello che chiamate le combustioni spontanee. Quando la kundalini si sveglierà per la maggior parte dell’umanità, un aiuto sarà dato dai fratelli dell’Universo, dai nostri fratelli delle Gerarchie della Luce affinché tutto essendo ognuno di noi responsabile solo delle proprie emozioni, liberando quindi tutto il peso che non sia suo. Da un po’ di tempo, molti di noi hanno sentito dolori in tutto il corpo, che in molti casi vengono presi per fibromialgia. Mentre nuove forme organiche sono in formazione, il vecchio comincia a deteriorarsi, in un processo che é automatizzato dal nostro DNA, che passa anche lui per una trasformazione Per alcune persone sensibili, questa esperienza può essere molto penosa, perlomeno fino a quando una parte sufficientemente grande della forma sia stata trasformata, diventando più cristallina. I dolori del corpo corrispondono alle regioni del corrispondente eterico che sono bloccate o danneggiate. Il movimento della Kundalini aiuta – e molto – ad alleviare questi dolori, che cominceranno a diminuire un po’ alla volta. Quanto più intensa sarà questa Kundalini, meno i dolori si faranno presenti. Esercizi come Yoga, meditazione, Cromoterapia e Reiki aiutano molto in questo processo. Questo sconforto é temporaneo e per questo motivo non disperatevi, al contrario, elevate il pensiero sul fatto che questa é la maggior fonte di luce che noi stessi possiamo produrre. Un altro sintomo é la stanchezza, l’affaticamento che ci fa dormire più ore per notte, ad esempio, o a sentire sonno improvvisamente. In questo processo é comune anche l’insonnia. Vi consiglio di dare al vostro corpo quello di cui ha bisogno. La scelta per l’ascensione é individuale e spirituale, e realizza una vera e propria risurrezione di quello che si trovava malato nella forma, ancorando un forte paradigma di una nuova coscienza umana. Questo compromesso, assunto coscientemente, può fare si che tu venga a collocare la tua Giornata Spirituale al di sopra di altri fattori che ritenevi importanti. Per esempio, quelli che sentiranno più sonno sostituiranno le loro nottate per un po’ di ore in più di sonno; quelli che sentono lo stimolo di lavorare per aiutare il prossimo, saranno intimamente obbligati a prendere le redini di questa missione, lasciando al secondo posto altri valori. Questi individui avranno coscienza del proprio compromesso con il processo di ascensione e così potranno sopportare meglio questi sintomi. É comune un diagnostico medico di sindrome di fatica cronica e ciò si deve al fatto che ogni volta che il corpo eleva la sua vibrazione, esso richiede più energia vitale Chi per sopportare questi cambiamenti. Grandi fonti di energia Chi sono il Tai Chi o la Yoga, che insegnano ad assorbire il Chi, fondamentale in questo momento. Un’altra interessante informazione: camminare al sole, all’aria aperta, per una ventina di minuti. Il sole ci rinnova e contiene l’energia della 5ª dimensione. Per questo motivo, restare al sole ci dà la sensazione di essere fuori dal tempo. Alimentatevi con alimenti freschi, sempre che sia possibile, poiché sono fonte di energia Chi. É utile inoltre l’uso di erbe (in bagni) e tè, e anche di oli essenziali. É consigliabile bere molta acqua. E qui chiedo ai miei amici fumatori che cerchino di eliminare questa dipendenza chimica, così nefasta tanto quanto l’alcool e le altre droghe: e ciò é fondamentale. Affinché abbiate nozione di ciò che dico, per il piano spirituale, i fumatori e coloro che ingeriscono carni e alcool, senza parlare delle droghe pesanti, mostrano, quando ricevono trattamento in un Centro spirituale, una densa cappa di fuliggine, una pesante e appiccicosa nuvola che blocca l’entrata dei fluidi benefici. Immaginate i Canalizzatori e i curatori di ogni tipo che usano queste sostanze… cosa non distribuiscano ai loro pseudo-beneficiati! Oltre a non raggiungere le condizioni di sintonizzare i piani superiori più sottili, trovandosi soggetti a energie più dense, trasferiscono ai loro pazienti un’energia sporca e densa. Attenzione non solo a quello che collocate in bocca, ma a quello che ne fate uscire. Le parole sono poderose energie che si disperdono e si raddoppiano nell’etere. Siate responsabili per il bene o per il male che causano, senza usare la scusa di non conoscere le leggi universali. Un altro aspetto che si verifica nell’ascensione é l’apparizione di virus. Durante la trasformazione cellulare del processo di ascensione, alcuni virus possono venire a galla per essere eliminati, potendo causare eruzioni cutanee maggiori o minori. I virus che più frequentemente appaiono sono i responsabili per l’erpes e la mononucleosi. Vi chiedo comunque di non entrare in panico, essendo tutto passeggero. Per chi utilizza tecniche energetiche di cura, che provocano una ‘pulizia’ del corpo nei primi 21 giorni, queste eruzioni ed altre forme di eliminazione di tossine saranno maggiori. L’argento colloidale in sospensione acquosa é molto effettivo con virus e batteri. Si raccomanda inoltre il consumo di erbe come la Valeriana e il Kava Kava (Il tutto usato con i dovuti riguardi). Bagni con erbe di protezione come ruta, rosmarino, sale grosso ed altri sono pure molto indicati. I sudori notturni e le ondate di calore durante il sonno, che ci svegliano anche durante le notti fredde, e che ci fanno sudare e sentir caldo di giorno, si devono al Kundalini che si movimenta, il che é ottimo, anche se sgradevole… Il desiderio insaziabile di grassi e zucchero, specialmente cioccolata, si deve al fatto che l’ascensione richiede nutrienti specifici in ogni fase del processo. É anche comune il fatto che certe persone dimagriscano ingerendo molta pasta e cioccolato, essendo enorme il consumo di calorie nel processo. Con la forma che passa ad essere più cristallina, le cellule ricevono uno strato di grasso la cui base é colesterolo, che sopporterà una vibrazione più elevata di quella della proteina, che nel corpo attuale regge le pareti o le membrane cellulari. Altra gente, comunque, aumenta di peso senza cause apparenti, il che é pure parte della trasformazione organica, dovuto allo squilibrio fra energia e materia. Ci sono diversi sintomi di una Kundalini attiva. Buona parte di essi sono soggettivi, e dipendono anche dal livello a cui ci si trova e da quanto si sia vicini ad innalzare completamente la Kundalini stessa. Il serpente Kundalini è caldo. Se siete prossimi al suo completo risveglio, i sintomi possono essere i seguenti: Sentire che la vostra aura è in fiamme. Svegliarsi di notte e sentirsi allo stesso modo, in particolare con i piedi “in fiamme”. Sentirsi caldo dappertutto. Riuscite ad avvertire il ronzio dell’energia dopo lo yoga, o quando state seduti, intorno a voi. Diviene anche un ronzio costante che avvertite la maggior parte del tempo. Insonnia. Una volta che la Kundalini è completamente risalita, in casi estremi, addirittura si potrebbe non dormire per mesi. Improvvisi aumenti di energia estremamente intensa. Sentirsi irritabile ogni tanto. Una senzazione di pressione nella spina dorsale, o al chakra di base. La spina dorsale diventa molto calda. Si avverte la sensazione di sapere le cose prima che accadano. Vengono amplificate l’intuizione, ed altre abilità psichiche. L’aura o la pelle pizzicano; sensazione di bruciore. Vibrazioni dall’interno che formano energia. Sensibilità fisica estrema ai rumori ed altre cose che ci circondano. Sentirsi in estasi e molto felici. Questi invece sono i sintomi di una Kundalini che è stata attivata: Formicolio intenso Sentire di voler utilizzare posizioni di yoga a testa in giù. Prurito. Distaccamento dalla realtà (non a livello di indifferenza come cercano di convicervi alcuni libri, ma una sensazione di pace e calma interiore, dove le cose che normalmente ci farebbero arrabbiare non causano alcuna reazione fisica, come nodi allo stomaco etc.). Desiderio sessuale intensificato, oppure diminuito (di solito non dura a lungo). Problemi a concentrarsi (per chi non ne aveva in precedenza). Sentire la mente confusa, sentirsi come nello spazio (anche questo non dura molto).

Fonte: http://www.positive-vibration.it/news/kundalini-eascensione/

Se desideri parlare con me scrivimi per prendere un appuntamento: elisasilviacoda@libero.it