Vai al contenuto

PERCHE' NON SEI ANCORA UNITO CON LA TUA FIAMMA GEMELLA?

Ciao Fiamma Gemella,
Mi chiamo Elisa, sono un'operatrice olistica e da 4 anni mi occupo di aiutare le Fiamme Gemelle nel loro percorso.
Oggi vorrei parlarti dei 5 motivi per cui non sei unito con la tua Fiamma Gemella:

  1. Non ci credi davvero: il non vedere i riscontri nella terza dimensione porta ad avere dubbi sulla riunione e, a volte, del fatto steso che sia la tua Fiamma Gemella. Spesso conscio e inconscio non si trovano allineate, inconsciamente sai bene che tutto e' reale, ma spesso, la tua mente genera timori legati alle dinamiche tridimensionali. Il non crederci davvero e' una difesa della mente, che cerca di avvertirti " guarda che ci puoi davvero stare male!". Per questo insisto tanto sulla guarigione, e' l'unico modo per porsi davvero in contatto con se stessi. Piu' polvere togli, piu ragnatele elimini, piu' pulisci dentro di te e meno la mente ti fa lo scherzo di immettere il dubbio nei tuoi pensieri, La guarigione e' l'unica via per connetterti veramente con la tua Anima e con il tuo maestro interiore. L'Unione interna e' il precursore dell'unione esterna.
  2. Non sei unito con te stesso ( come detto nel punto 1). La tua Fiamma Gemella, nella terza dimensione, ti mostra come sei diviso dentro di te, per questo spesso non risponde ai messaggi. Tu, rispondi a te stesso? sei cos' unito con la tua essenza da poter rispondere da solo alle tue infinite domande?
  3. Il tuo inconscio e' tuo nemico: le ferite, i traumi, le paure nel tuo inconscio hanno la meglio sul tuo comportamento e sui tuoi pensieri. Per questo e' tanto importante trasformare il tuo inconscio. Fai in modo che esso sia tuo alleato, non tuo nemico.
  4. Ego: inteso come Ego negativo, ovvero quella parte di te che ti fa scattare, che fa uscire la tua parte ombra in modo preponderante, che genera la rabbia, l'aggressivita' verbale ( anche solo pensare parolacce nei suoi confronti).
  5. Ti fasci la testa prima di rompertela: questa frase l'ho rubata alla mia mamma che mi diceva sempre " non fasciarti la testa prima di rompertela". Pensi a tutto cio' che puo' avvenire se lui non si sveglia, se tu non fai tutto il possibile per la riunione, se lui si sveglia ma non ne vuole sapere, ecc... Concentrati sul positivo!

Scrivimi ORA per decidere insieme il tuo percorso personalizzato: elisasilviacoda@libero.it

Ovviamente puoi riconoscerti anche in un solo punto, in sue o tre, ma cio' non toglie che in qualsiasi tu oggi ti sia riconosciuto, e' cio' che blocca la riunione.
Un abbraccio di Luce, Elisa

Segui la mia pagina Facebook: https://www.facebook.com/camminodellefiammegemelle/

 

Ciao Anima in Viaggio,
il 24 ottobre e' una data davvero importante a causa della Luna Piena in Toro congiunta ad Urano.
Cosa e' necessario trasformare ora? gli aspetti della tua vita che sai bene che vanno modificati ma che hai paura di cambiare per il timore dell'ignoto. E' tempo di analizzare bene ogni aspetto della tua esistenza sulla Terra e osservare. Il 24 quindi, limitati all'osservazione ed alla valutazione.
Prendi un foglio e scrivi tutti i pilastri della tua vita, per esempio: amore, famiglia, lavoro, ecc..
Ora analizzali, segna gli aspetti positivi, negativi, neutri. Pensa ai cambiamenti che desideri fare.
Ora rifletti sulle motivazioni che ti hanno indotto finora a non attuare alcuna trasformazione: paure o dubbi. Ecco, e' questo cio' su cui dovrai lavorare dal 25 Ottobre.
Se non sarai tu stesso a trasformare tutto questo ci penseranno le energie ma potrebbe essere non proprio piacevole. Tutto potrebbe crollare per obbligarti a ricostruire.
E' necessario quindi muoversi verso territori ignoti travalicando il tuo Ego che spesso ferma il percorso verso la Luce e cio' che piu' desideri. L'Ego ha paura del cambiamento, teme cio' che non conosce. Vai quindi oltre a tutto questo per realizzare cio' che sei chiamato a manifestare in questa esistenza. Per creare una nuova vita devi prima morire ( metaforicamente parlando).
Come puoi fare questo? l'energia della fenice ti puo' aiutare in questi passaggi. La Fenice e' il simbolo della morte e della rinascita, brucia cio' che non serve per ricostruire dalle proprie ceneri.
Morire e rinascere significa bruciare forme pensiero negative, condizionamenti sociali, bruciare di volta in volta cio’ che non ci serve piu’ per rinascere dalle nostre stesse ceneri e risorgere sempre piu’ connessi alla nostra divinita’. Nella crescita personale delle rotture sono necessarie ma poi e’ da quelle rovine che si costruisce il nuovo. Usare la sua energia significa uscire dalla routine per entrare nell’inaspettato, scostarsi dalla zona confort per affrontare se stessi e bruciare traumi, ferite, rancori al fine di allinearci ogni giorno di piu’ al nostro scopo di vita e alla nostra missione. Ti consente di bruciare vecchi attaccamenti egoici generati da un Io troppo forte che porta ad agire secondo gli impulsi.
Il mio spirito guida mi ha dato una bellissima attivazione " L'energia della Fenice" che ti puo' aiutare in tutto questo, per info:elisasilviacoda@libero.it

1

Ciao Fiamme Gemelle,
oggi vorrei parlarvi del percorso verso la riunione, su cosa lavorare?

  1. Ego, e' la prima cosa da fare. Se sei nell'Ego ogni comportamento della tua Fiamma ti fara' stare male.
  2. Traumi del passato ( non solo in amore),
  3. Ferite antiche ( non solo in amore),
  4. Karma con altre persone ( non solo ex),
  5. rabbia,
  6. frustrazione,
  7. Allineare i Chakra,
  8. Pulizia energetica quotidiana,
  9. Dipendenza dal suo profilo whatts up e facebook,
  10. DNA, ovvero ripulire i traumi e le ferite famigliari.
  11. La propria Ombra, va integrata in se', non la lasciate fuori che poi s'incazza ed e' peggio.

E' un lavoro lungo? si
Cadrai spesso? si
Ne vale la pena? si
Si fa fatica? dipende da come la prendi
La riunione e' un'illusione? no, la separazione lo e'
Lo lasci andare e ti tormentano i segni e i sogni? fa parte del balletto, accettalo e se ti da' rabbia o sofferenza lavoraci su;
Ma tanto lui e' sposato? esiste il divorzio proprio come ho fatto io;
Ti senti eletta perche' sei Fiamma? come diciamo a Milano " abbassa la cresta" e lavora sull'Ego
Ti senti una sfigata maledetta dal cielo perche' sei Fiamma? guarda i doni che ti sta dando nel percorso, non maledire il cammino ma benedicilo ogni giorno. Se non ci riesci lavoraci su.
Cosa significa lavorarci su? comprendere gli schemi mentali che sottostanno a tutto questo, per esempio:
1. Non sono degna di questo cammino
2. Non mi merito il suo Amore
3. Non mi merito il vero Amore
4. Tutti mi hanno sempre abbandonato, perche' con lui dovrebbe essere diverso?
5. Ho paura dell'unione ( in tante l'avete questa cosa anche se non lo volete ammettere)
6. Se lui non c'e' io non posso essere intera perche' lui e' la meta' della mia anima
7. Se va con altre vuol dire che non mi ama ( ferita del tradimento?), ecc...

Autoanalisi quindi e poi si scardina tutto questo. Ma come si fa? per i chakra c'e' tutto il percorso gratuito, per il resto potete:
1. Fare attivazioni ( fenice, sciamanesimo, LEF, HUNA ecc..) in cui vi si da' un metodo
2. Prendere appuntamento con me per fare o un Theta Healing o un viaggio sciamanico.
3. Fare il corso in ebook ( scrivermi una mail per le informazioni)

Un abbraccio di Luce, AISHA

Per prendere un appuntamento, scrivimi:elisasilviacoda@libero.it

 

Ciao Anima in Viaggio,
oggi vorrei parlarti dell'Ego e della Consapevolezza prendendo spunto da un testo di Gennaro Ponzo, " Manuale di sviluppo personale, come prendersi cura di se' ed aprirsi alla Consapevolezza".
Prima di tutto partiamo dal cambiamento, secondo Zinker esso e' un processo che ha inizio con una semplice e superficiale consapevolezza, che ci infonde energia per il movimento, un modo per fare avvenire il cambiamento e' agire, muovere il proprio corpo, essere espressivi, pieni di vita. Ho imparato che la consapevolezza non puo' rimanere vitale di per se stessa dentro di noi, che la sua piena vitalita' si ferma nell'attivita', e piu' tardi in un senso di completezza".
Su questa cosa vorrei dire due parole: parlo con molte anime ogni giorno, fiamme gemelle, anime gemelle, persone che semplicemente mi scrivono perche' stanno affrontando un periodo difficile della propria vita. Sara' che ormai sono tre anni che mi occupo di accompagnare le Anime nel cammino ma vedo subito coloro che mi scrivono per avere un balsamo e hi invece ha quel minimo di consapevolezza per innescare un cambiamento. Sapere di avere un problema e' gia' un primo passo ma se poi non ci si sforza davvero nel cambiare, si possono pregare anche tutti gli Angeli del Cielo che non avviene nulla... non aspettare che l'aiuto ti cada dalle Nuvole perche' questa non e' consapevolezza. Lamentarsi non e' Consapevolezza.
E' necessario confrontarci con il cambiamento e quindi con l'esperienza spiacevole. So che non e' facile da fare, so che fa male, ma il tuo Ego non ti deve fermare nel migliorarti e nel migliorare la tua vita.
Come prende forma l'Ego?
1.  Io sono cio' che ho, piu' ho e piu' riesco ad affermare il valore che ho;
2. Io sono quello che faccio;
3. Io sono cio' che gli altri pensano di me;
4. Io sono separato da Dio;
5. Io sono separato da cio' che nella mia vita e' assente.

Focalizzandosi su tali aspetti esteriori si perde il contatto con la propria Anima.

Un abbraccio di Luce, AISHA

Come fare dunque? lavorare sulle identificazioni e' il primo paso da compiere. Possiamo fare questo lavoro insieme, per maggiori informazioni o per prendere un appuntamento, scrivimi:elisasilviacoda@libero.it

Puoi comprare il testo di Gennaro Ponzo, " Manuale di sviluppo personale, come prendersi cura di se' ed aprirsi alla Consapevolezza", cliccando qui: https://amzn.to/2Mlv3lY