I Chakra superiori

 

 

 

Ciao Anima in Viaggio,
oggi vorrei parlarti dei chakra che vanno oltre al settimo

L’ottavo chakra si trova tra 30,5 centimetri e 91 centimetri sopra il corpo ed è collegato al giglio. Questo portale, simile a una tromba, è un trasduttore di energie per il resto dei chakra cosmici, abbassando la frequenza della luce e incanalando questa conoscenza ai numerosi strati degli aspetti fisici e non fisici del corpo. Essenzialmente, stabilisce un collegamento non fisico per un’identità che è maggiore dei limiti della forma fisica.

Il nono chakra offre alla tua coscienza una grande mobilità e il suo simbolo è il fiore della Luna, perché la sua funzione è quella di connetterti con tutto ciò che accade tra l’atmosfera della Terra e la Luna, comprese le potenti energie magnetiche che connettono le due sfere. Questo centro energetico ti offre una visione della Terra vista dallo spazio e va notato che allarga le tue percezioni in relazione al tuo posto all’interno dello schema cosmico della vita.

Il decimo chakra è rappresentato dal girasole ed è noto come il chakra solare. Questo chakra connette e allarga la tua coscienza per raggiungere qualsiasi luogo nel tuo sistema solare, dal Sole al di là di Plutone. Il Sole è considerato il governatore principale del tuo sistema, poiché sostiene e nutre la vita fornendo le frequenze necessarie della luce come punto focale, insieme con l’energia vitale e le informazioni trasmesse. Il centro del girasole è anche molto mobile, usa il Sole come punto focale e riconosce l’informazione cosmica come una fonte di conoscenza che stai sviluppando. Nel corso del tempo, le persone hanno allineato la propria coscienza con il Sole per ricevere ispirazione per nuove idee e accesso a determinati tipi di informazioni. A volte, si nascondeva persino dal Sole perché sentiva che i suoi raggi potevano leggere le loro menti e, se stava cercando di mantenere un segreto e nascondere quello che stava facendo, scelse l’oscurità per agire.

La tua coscienza può esplorare la galassia semplicemente spostando il chakra galattico in qualsiasi direzione all’interno della Via Lattea.

L’undicesimo centro è il tuo chakra galattico e può essere meglio rappresentato da una rosa rossa, che è il fiore più popolare per simboleggiare ed esprimere l’amore sulla Terra. La tua coscienza può esplorare la galassia semplicemente spostando il chakra galattico in qualsiasi direzione all’interno della Via Lattea; Tuttavia, ad un certo punto il centro del cuore ti chiamerà per tornare a casa, al tuo luogo di nascita, con tutto ciò che è passato attraverso il suo portale di creazione: il centro galattico. Connettersi con l’intelligenza della tua galassia aprirà la tua coscienza per capire come funzionano efficacemente i grappoli di luce.

Il dodicesimo chakra ti connette con realtà che esistono oltre la tua galassia e che estendono la tua identità molto oltre, verso l’immenso spazio dell’universo, che è considerato un campo unico che contiene tutto ciò che sembra esistere. Il chakra universale è meglio simboleggiato dal fiore viola dell’echinacea, il cui cono è una meraviglia matematica di spirali che sintetizzano la perfezione della golden ratio come il vero design della vita. Nell’universo, il tempo sembra muoversi all’indietro a causa dell’attuale percezione e comprensione della luce e del tempo. A causa dello sviluppo della radioastronomia, ci sono fotografie del cosmo distante che mostrano eventi accaduti molto tempo fa e che ci permettono di contemplare un passato mistificato. Il dodicesimo chakra
Funziona come una porta aperta per accedere alla terra del passato, oltre ad essere una finestra nascosta con cui è possibile esplorare il tempo simultaneo.

L’universo fa parte del multiverso, in cui gli strati di esistenza sono collegati dal tempo simultaneo. Per completare l’immagine, un centro aggiuntivo, il tredicesimo, che si apre al multiverso, contiene ciascuno dei restanti chakra. I misteri simbolici del multiverso sono descritti al meglio con l’immagine di un fungo che appare e scompare nel tuo mondo per magia. Il mistico dei funghi può essere una festa golosa, nutriente e deliziosa, oppure può terminare la tua vita se non presti attenzione; quasi certamente ti condurrà in un viaggio lungo e affascinante attraverso i territori che sono ben oltre i confini delle tue percezioni. Tutti i tuoi chakra ti connettono con la fonte illimitata di energia per vivere ed esplorare le sfumature della creazione della realtà, ed è tua responsabilità goderti e usarne quelle capacità.

Estratto dal libro “Recuperar El Poder”.
Sabiduría Pleyadiana para un mundo en caos.
Barbara Marciniak

( Tradizione dallo spagnolo di Elisa Silvia Coda)

Se desideri parlare con me , scrivimi per prendere un appuntamento:elisasilviacoda@libero.it

Chakra e le leggi dell’attrazione

 

I chakra e le leggi dell’attrazione di Jan Engels-Smith

“Sono il padrone del mio destino: sono il capitano della mia anima”.
Da “Invictus” di William Ernest Henley

chakra

Nello stato attuale del risveglio spirituale, incontriamo una varietà di approcci per raggiungere l’autorealizzazione e l’empowerment. Sembra che ci siano molte opzioni e potresti trovarti a passare da un’alternativa a un’altra e potresti persino avvertire un senso di incompletezza e frammentazione nella tua vita spirituale. Nell’era emergente della nuova consapevolezza, l’unica qualità significativa della trascendenza è una nuova comprensione della totalità di tutte le cose, l’unità dell’universo. La frammentazione che sentiamo nella nostra pratica spirituale è in conflitto con questo principio di base, ma il senso di divisione è la colpa del nostro pensiero, non la condizione che esiste realmente.

Ho scoperto che lo sciamanismo offre un approccio unificante che comprende tutte le varie pratiche nella sua comprensione che tutto l’universo è un’entità e che la nostra visione meccanicistica obsoleta delle parti frammentate è una costruzione artificiale sviluppata nello sforzo dell’umanità per controllare il suo universo piuttosto che diventare parte di esso. Un esempio di questa unità si può trovare in due concetti apparentemente disparati – uno dei tempi antichi (I Chakra) e un altro che ha ricevuto molta attenzione attuale (Le leggi dell’attrazione). È importante capire che sono uno e lo stesso perché ogni principio valorizza l’altro quando li pratichiamo in armonia.

Le leggi dell’attrazione si basano sulla comprensione dei campi di energia che esistono dentro e intorno a noi e ci offrono l’opportunità di influenzare questi campi con gli atteggiamenti e le intenzioni che scegliamo. I pensieri positivi attraggono energie positive e creano affermazioni realizzabili che arricchiscono le nostre vite e promuovono cambiamenti costruttivi. Allo stesso modo, i pensieri negativi attraggono energie negative e ci impediscono di raggiungere le migliori opportunità che cerchiamo. La costante attenzione alla ricerca di risultati benevoli ci ricompensa con doni meravigliosi e generosi, spesso al di là dei nostri più grandi desideri. Le Leggi di Attrazione ci rendono consapevoli di essere i maestri del nostro destino e i determinanti del nostro futuro benessere.

I chakra sono anche interessati ai campi di energia e sono i centri della nostra forza vitale in associazione con i punti vitali del corpo fisico. L’energia scorre attraverso sette centri del nostro corpo e fornisce guarigione ed equilibrio ai nostri sistemi. Se i chakra sono bloccati, si può sperimentare malattia, debolezza e squilibrio negli stati spirituali, fisici ed emotivi. Concentrarsi su flussi di energia positivi attraverso le Leggi di Attrazione può servire ad aprire i chakra e promuovere buona salute, sicurezza e felicità. È di buon auspicio per noi capire questi due principi energetici e esercitare consapevolmente i nostri corpi, le menti e gli spiriti per ottenere i vantaggi delle meravigliose energie che l’universo mette a nostra disposizione.

Ciascuno dei sette chakra principali nel corpo ha una funzione diversa nella manifestazione della vostra realtà. Nel loro stato ideale, i chakra emettono energia sana e solidale al benessere di un individuo. I chakra possono passare da uno stato ideale (in cui sei nato) a uno stato più contaminato per tutta la vita. Questa contaminazione viene dalle esperienze di vita e dagli attaccamenti alle ferite. Comprendere questa condizione negativamente alterata è anche l’inizio della guarigione. In primo luogo, dobbiamo comprendere il significato dei singoli chakra nel loro stato ideale.

Molte volte i chakra si chiudono e si contaminano con convinzioni che sono incongruenti con il loro stato ideale e questi sono avvertiti come blocchi o costrizioni nel sistema energetico. Ad esempio, se ti sentivi piccolo quando non sei al sicuro, non sei sicuro, e non hai uno scopo perché sei indegno, che verrebbe espulso dal chakra della radice. Questa energia diventa quindi parte dei tuoi sottili campi corporei o campi aurici di energia e diventa parte della tua energia di trasmissione. Avresti quindi iniziato a manifestare una realtà che avrebbe supportato questa trasmissione, portando a te incidenze ed esperienze che dimostrerebbero che non sei al sicuro o che non sei degno di essere al sicuro. Questo schema pensante e credente stabilisce un ciclo, che crea una realtà che arrivi ad accettare e usare come motivazione per le tue azioni e decisioni.

I chakra sono i motori delle nostre trasmissioni energetiche. Conformandosi alle leggi dell’attrazione, i chakra vibrano verso l’esterno, si impegnano con energie simili e richiamano nei nostri esseri le energie che corrispondono alle nostre intenzioni. L’arte di guarire se stessi è fondamentalmente radicata nella comprensione dei nostri campi di energia, nelle scelte che facciamo, nelle intenzioni che stabiliamo e nelle energie che trasmettiamo nel nostro ambiente.

( Fonte: http://lightsong.net/blog/2012/07/12/chakras-laws-attraction/

Traduzione dall’Inglese di Elisa Silvia Coda)

Se desideri parlare con me puoi prendere un appuntamento scrivendomi una mail: elisasilviacoda@libero.it

Chakra: cosa sono?

 

 

 

 

Ciao Anima in Viaggio,
prima di parlarti di ogni Chakra vediamo insieme cosa s’intende con tale termine.
Il termine Chakra deriva dal sanscrito e significa ruota, si indicano in particolare i 7 centri di energia psichica del corpo situati nella colonna vertebrale. Ciascuno di tali centri e’ connesso ai gangli dei nervi che si ramificano dalla colonna vertebrale. Essi sono anche collegati ai vari livelli della coscienza, agli elementi archetipici, alle fasi inerenti allo sviluppo della vita.
I Chakra principali sono 7:

  • 1 Chakra: chakra della radice (Muladhara)
  • 2 Chakra: chakra sacrale ( Svadhisthana)
  • 3 Chakra : Chakra del plesso solare ( Manipura)
  • 4 Chakra: Chakra del Cuore ( Anahata)
  • 5 Chakra: Chakra della Gola ( Vishuddha)
  • 6 Chakra: Terzo occhio ( Ajna)
  • 7 Chakra: Chakra della Corona ( Sahasrara)

Ogni Chakra e’ situato in una zona specifica del corpo:

Come si puo’ notare dall’immagine il primo Chakra e’ situato nella zona del perineo vicino al collo dell’utero o alla prostata a seconda del sesso. Esso influisce sul radicamento alla terra , tradotto nella realta’: soldi, lavoro, casa , cibo e tutto cio’ che riguarda la sopravvivenza basica dell’essere umano.
Il secondo Chakra, invece, si trova nell’addome, circa 4 dita sotto l’ombelico. E’ la sede delle emozioni, dei sentimenti, dell’affetto. E’ legato anche alla sfera sessuale-
Il terzo Chakra, e’ nella zona del plesso solare. Qui dimorano la determinazione, la capacita’ di raggiungere un obiettivo, e’ la sede del potere personale. Nella coppia e’ la sede degli accordi chiari riguardo la direzione da prendere insieme e, se in equilibrio, pone passione al sesso.
Il quarto Chakra e’ situato al centro del petto e’ il “chakra del Cuore”. Crea una connessione tra i chakra superiori e quelli inferiori. E’ la sede dell’accettazione, del non giudizio su se stessi e degli altri. Nei rapporti , se in equilibrio, porta all’amore incondizionato.
Il quinto Chakra, si trova nella gola. Sede della comunicazione artistica e verbale. Funziona da connessione tra il nostro interno e il mondo esterno. Se Vishuddha e’ in equilibrio si genera una comunicazione chiara.
Il Sesto Chakra, si trova tra le sopracciglia. Comunemente chiamato terzo occhio e’ il centro dell’intuito, della visione chiara e dell’immaginazione. E’ la sede del testimone interiore ed esteriore che sa vedere oltre le cose materiali, dove la visione e’ amplia e completa, distaccata quanto necessario. Qui nascono le visioni e i progetti prima di inziare ad attuarli.
Il settimo Chakra, si trova in corrispondenza dell’area cranica detta “fontanella”, sulla sommita’ del capo. E’ la sede della spiritualita’, dell’Unione con il Padre Divino, inteso come Universo.
Quando e’ aperto si percepisce la connessione con tutti gli esseri viventi e l’universo.
( Fonte :Gloria di Capua, Maurizio Lambardi, Tantra e Amore: Il corpo e l’Anima – Nuovi strumenti per la relazione, puoi acquistarlo cliccando qui: https://amzn.to/2muP27h

( Testo di Elisa Silvia Coda, riproducibile con citazione delle fonti a scopo divulgativo e non commerciale)

Se vuoi parlare con me, si prega di scrivermi una mail per prendere appuntamento: elisasilviacoda@libero.it