Pubblicato il

FIAMME GEMELLE: PORTALE 27-9-2018

 

Buongiorno Fiamme Gemelle,
tra poco ci sara’ il portale del 27 Settembre ( che tra l’altro e’ il mio compleanno).
Il numero 27 contiene le qualità e le vibrazioni del numero 2 e del numero 7.
Il numero 2 risuona con le qualità di intuizione, dualità e trovare l’equilibrio, mediazione e cooperazione, sensibilità e altruismo, servizio agli altri e il tuo scopo divino di vita e la missione dell’anima.
Il numero 7 riguarda le energie del misticismo, della consapevolezza spirituale, la perseveranza dello scopo, la comprensione e l’introspezione, l’illuminazione spirituale e le capacità psichiche. Il numero 7 riguarda anche la manifestazione e la saggezza interiore.
Queste energie si combinano per rendere il 27 il numero della compassione, dell’armonia, delle intuizioni spirituali e dell’amore incondizionato. ( Fonte: http://nonsoloangeli1.blogspot.com/2015/12/significato-del-numero-angelico-27.html

La somma di tali numeri da 9 che associato al numero del mese di Settembre lo rende portale 99
Cosa significa dunque tale portale per le Fiamme Gemelle?
Comprensione della missione di Fiamma e dalla propria missione di Anima tramite l’introspezione e la saggezza interiore. Si raccomanda quindi il silenzio per comprendere come manifestare le missioni che siete venuti a fare sulla Terra. Per fare questo pero’ e’ necessario l’equilibrio interiore, che lavoro compiere quindi su noi stessi questa settimana?
1. Guarire il bambino interiore;
2. Equilibrare il Maschile e il Femminile;
3. Lasciare andare la rabbia e il risentimento.

Parlo con molte Fiamme Gemelle ogni giorno e cio’ che percepisco e’ tanta stanchezza che provoca rabbia, molte domande del tipo: ” ma perche’ tutte queste prove?”, ” Perche’ non possiamo avere anche noi un Amore felice?”, ” perche’ , se e’ la mia Fiamma Gemella, non stiamo insieme?”.
Non vi e’ una risposta uguale per tutti, perche’ ognuno ha il suo percorso, pur se di Fiamma. Ognuno ha i suoi dolori e le sue ferite che sono Unici.
Solo gli Angeli o gli spiriti guida possono rispondere a tali domande.

Il numero 9 invece?

Il numero 9 rappresenta il ritorno dal multiplo all’unità, il compimento di un ciclo, che segna la trasposizione su un nuovo piano. Come ultima cifra contiene in sé il duplice concetto di inizio e fine, morte e rinascita. Nel suo significato alchemico di ritorno alla matrice, il 9 simboleggia l’opera al nero, la fase della dissoluzione che precede la nuova nascita. La liberazione dai vincoli della forma precedente, permette di accedere a un nuovo livello di esistenza, allo stesso modo in cui ad un uscita segue un entrata. Tutte le grandi teologie si ispirano a questa concezione di ritorno all’uno. Questo culto trae il suo nome dalla leggendaria personalità di Orfeo, che fu poeta, cantore, filosofo, teologo. Orfeo è il musicista ispirato che col suono sublime della sua cetra, placa le forze della natura e ammalia le piante, le fiere, gli uomini e gli dei.

Cosa significa per le Fiamme Gemelle?

Tramite il raggiungimento dell’equilibrio vi e’ il ritorno all’Unita’ ma non intesa come unione con la Fiamma ma come Unita’ interna. Un ciclo finisce, ovvero quello della percezione della dualita’.  Ci si arriva, oltre che con l0’equilibrio, abbandonando la nostra forma precedente, ovvero lasciando andare chi credevamo di essere per incarnare cio’ che siamo.

Un portale importante dunque per le Fiamme Gemelle.
Un abbraccio di Luce, AISHA

Se vuoi lavorare con me o semplicemente avere un colloquio, scrivimi per prendere un appuntamento:elisasilviacoda@libero.it

Pubblicato il

FIAMME GEMELLE: IL PERCORSO VERSO LA RIUNIONE

 

 

Ciao Fiamme Gemelle,
oggi vorrei parlarvi del percorso verso la riunione, su cosa lavorare?

  1. Ego, e’ la prima cosa da fare. Se sei nell’Ego ogni comportamento della tua Fiamma ti fara’ stare male.
  2. Traumi del passato ( non solo in amore),
  3. Ferite antiche ( non solo in amore),
  4. Karma con altre persone ( non solo ex),
  5. rabbia,
  6. frustrazione,
  7. Allineare i Chakra,
  8. Pulizia energetica quotidiana,
  9. Dipendenza dal suo profilo whatts up e facebook,
  10. DNA, ovvero ripulire i traumi e le ferite famigliari.
  11. La propria Ombra, va integrata in se’, non la lasciate fuori che poi s’incazza ed e’ peggio.

E’ un lavoro lungo? si
Cadrai spesso? si
Ne vale la pena? si
Si fa fatica? dipende da come la prendi
La riunione e’ un’illusione? no, la separazione lo e’
Lo lasci andare e ti tormentano i segni e i sogni? fa parte del balletto, accettalo e se ti da’ rabbia o sofferenza lavoraci su;
Ma tanto lui e’ sposato? esiste il divorzio proprio come ho fatto io;
Ti senti eletta perche’ sei Fiamma? come diciamo a Milano ” abbassa la cresta” e lavora sull’Ego
Ti senti una sfigata maledetta dal cielo perche’ sei Fiamma? guarda i doni che ti sta dando nel percorso, non maledire il cammino ma benedicilo ogni giorno. Se non ci riesci lavoraci su.
Cosa significa lavorarci su? comprendere gli schemi mentali che sottostanno a tutto questo, per esempio:
1. Non sono degna di questo cammino
2. Non mi merito il suo Amore
3. Non mi merito il vero Amore
4. Tutti mi hanno sempre abbandonato, perche’ con lui dovrebbe essere diverso?
5. Ho paura dell’unione ( in tante l’avete questa cosa anche se non lo volete ammettere)
6. Se lui non c’e’ io non posso essere intera perche’ lui e’ la meta’ della mia anima
7. Se va con altre vuol dire che non mi ama ( ferita del tradimento?), ecc…

Autoanalisi quindi e poi si scardina tutto questo. Ma come si fa? per i chakra c’e’ tutto il percorso gratuito, per il resto potete:
1. Fare attivazioni ( fenice, sciamanesimo, LEF, HUNA ecc..) in cui vi si da’ un metodo
2. Prendere appuntamento con me per fare o un Theta Healing o un viaggio sciamanico.
3. Fare il corso in ebook https://camminospirituale.com/fiamma-gemella-corso-in-ebook/

Un abbraccio di Luce, AISHA

Per prendere un appuntamento, scrivimi:elisasilviacoda@libero.it

Pubblicato il

Fiamme Gemelle: integrare gli aspetti della propria anima

 

Ciao Fiamma Gemella,
oggi vorrei parlarti dell’importanza di integrare gli aspetti della tua Anima. Ma cosa s’intende per anima?
Scrive A. Bailey :

Entità, concepita come l’essenza, la sostanza o la causa motivante della vita individuale e specialmente della vita psichica; veicolo dell’esistenza individuale, separata per sua natura dal corpo e generalmente ritenuta separabile da esso.Raccogliendo le varie interpretazioni circa la natura dell’anima, si notano tre posizioni importanti, molto bene esposte nel Webster: “Primo, l’anima viene considerata come un’entità o soggetto che si manifesta specialmente nelle attività pensanti e volitive dell’uomo; è il soggetto delle esperienze meditate; non è la mente, ma ciò che pensa e vuole. “Secondo, l’anima viene identificata con la mente o con l’esperienza cosciente; questo è il senso usuale che tale parola ha in psicologia e, in generale, nella concezione degli idealisti. “Terzo, l’anima è considerata come una funzione o somma delle funzioni del cervello; Pierre J. Cabanis (1757 – 1808) insegnò che il cervello secerne il pensiero come lo stomaco digerisce il cibo”. Il Webster aggiunge questo commento, che corrisponde all’odierna corrente del pensiero mondiale: “Alcune concezioni, come quelle di Fechner, che cioè l’anima è un processo unitario spirituale collegato col processo unitario corporale, si situano a metà strada tra la tesi idealistica e la materialistica”. Forse, dopo tutto, il “nobile sentiero di mezzo” dei Buddisti sarà quello che le generazioni future useranno per uscire da queste posizioni estreme.  Gli Egiziani credevano che l’anima fosse un raggio che agisce mediante un composto caratteristico e fluido, mentre gli Ebrei la consideravano come il principio vitale. Gli Indù insegnano che l’anima umana è parte di un immutabile Principio, l’Anima del Mondo, l’Etere onnipervadente (Akasha). Quest’etere è semplicemente il veicolo di certe energie e mezzo collegante lo spirito essenziale alla materia tangibile. Pitagora, che ai suoi tempi tanto si adoperò per unire le filosofie dell’Oriente e dell’Occidente, insegnò le stesse cose. In Cina, Lao Tse insegnò che l’anima spirituale è unita all’anima vitale semi-materiale e che, insieme, esse animano il corpo fisico. I Greci, a loro volta, credevano che l’anima (con tutte le facoltà mentali) fosse separabile dal corpo, mentre i Romani la consideravano come una triplicità: anima spirituale, anima intellettuale o mente e corpo vitale. Molti, come ad esempio Teofrasto, la consideravano come “il principio vero della passione”. “Gli Stoici dettero corso ad una nuova definizione del principio animatore o teoria dei processi vitali, che chiamarono pneuma… Con l’introduzione del pneuma ebbe inizio quella tricotomia della personalità umana in corpo, anima e spirito, che ha campeggiato nelle speculazioni dei teologi. Il concetto dell’anima o psiche… si differenziò in due concetti… da un lato, la forza vitale dei fisiologi e dall’altro lo spirito o anima immateriale dell’uomo” .  Essi quindi diffusero un insegnamento assolutamente consimile alla filosofia orientale, colmando il vuoto fra i due emisferi. “Platone credeva che l’anima avesse tre parti. Una, immortale o razionale, proveniente da Dio; un’altra mortale, animale o sensibile, sede degli appetiti e delle sensazioni relativi al corpo; ed una terza, intermedia – volontà spirito – che rende possibile l’interrelazione fra le altre due e per mezzo della quale la ragione vince il desiderio. Le piante hanno solo l’anima di grado più basso; gli animali le due inferiori; la parte razionale è esclusivamente umana. Egli considerava quest’anima razionale come avente natura immateriale e metafisica, non percepibile dai sensi e comprensibile solo dall’intelletto. L’unione col corpo mortale, materiale o fisico, è solo un piccolo incidente della sua lunga carriera… Platone così delineò una distinzione fondamentale tra anima e corpo” ( Per continuare la lettura sull’anima scarica il file del testo “L’anima e il suo meccansimo di A.Bailey , cliccando qui: http://www.scienze-astratte.it/edizioni/files/L-Anima-e-il-suo-meccanismo.pdf

Non ho intenzione di dilungarmi su tale aspetto poiche’ la mia intenzione ora e’ farti comprendere che se non integri tutti gli aspetti della tua Anima, tramite un profondo e intenso contatto con il tuo Se’ superiore; le tue parti ombra, i tuoi lati oscuri resteranno sempre distanti da te ( e non e ‘ un bene perche’ tu sei anche quello) . E’ invece importante amalgamarli con la Luce, integrarli, calmarli, guarirli al fine di trascendere l’Ego e rinascere Luce.
Ma come si fa? prima di tutto e’ necessario accettare la propria ombra, non e’ vero che se ti arrabbi sei cattivo, non e’ vero che se ti arrabbi non sei spirituale. Accetta e Guarisci.

Per lavorare sulla tua ombra, scrivimi per info o per prendere un appuntamento:elisasilviacoda@libero.it

Ti consiglio inoltre di lavorare con l’essenza dei Maestri dell’Aura “Eolia” che puoi acquistare qui:https://camminospirituale.com/prodotto/essenza-dei-maestri-per-laura-eolia/

Un abbraccio di Luce. AISHA
P.s: tale lavoro e’ consigliato anche a chi non e’ Fiamma Gemella

( Testo di Elisa Silvia Coda, riproducibile con citazione delle fonti a scopo divulgativo e non commerciale)

ACQUISTA ORA IL CORSO IN EBOOK PER LE FIAMME GEMELLE https://camminospirituale.com/fiamma-gemella-corso-in-ebook/

Pubblicato il

Fiamme Gemelle: l’unione con il Se’ superiore

 

 

Ciao Fiamma Gemella,
si parla tanta di Se’ superiore…ma cos’e’? il Se’ superiore e’ la tua Divinita’ Interiore, li hai tutte le risposte che cerchi, esso e’ dentro di te.
Ma come lo si raggiunge? Scrive Jean-Claude Koven ” Il Se’ superiore solo con la resa della volonta’ inferiore. Il Se’ egoico non puo’ manifestarlo o sfruttarlo perche’ il quoziente di Luce/ Amore del Se’ superiore e’ troppo abbagliante per il Se’ egoico”  e come si riempie tale divario? solo attraverso l’umilta’, ” proprio come non si prega con arroganza davanti a Dio. Ricorda che il Se’ superiore e’ l’inestimabile gioiello di sesta densita’ dal tuo se’ di settima densita’ prima di fondersi totalmente con Tutto cio’ che E’. probabilmente e’ la forma piu’ elevata di Dio con la quale un essere di Terza Dimensione puo’ entrare direttamente in comunione. Il contatto con questa energia così elevata e’ così sfuggente che raccomandiamo di tenerlo solo durante gli stati del sognare”
( Fonte: J.C Koven, Going Deeper: tutto nella vita sta per cambiare, che puoi comprare qui: https://amzn.to/2xbue9J

Le Fiamme Gemelle, pero’ hanno il sacro dovere di non tenere tale stato solo nel sognare ma di farlo proprio in modo stabile . Prima dell’unione sul piano fisico le Fiamme Gemelle sono chiamate ad unirsi a Dio e, per farlo in terra , devono raggiungere il proprio Centro ovvero, il proprio Se’ Superiore. Questo lo si fa abbandonando la resistenza per abbracciare la resa con umilta’ ( su tale argomento ho gia’ fatto un post, che puoi leggere qui: https://camminospirituale.com/2018/09/12/fiamme-gemelle-la-resistenza-e-la-resa/ )

Oltre a comprendere le motivazioni che sottostanno alla resistenza e scioglierle con un lavoro energetico consapevole per raggiungere l’umilita’ necessaria per abbracciare la resa e smettere di lottare contro il tuo destino, ti consiglio una meditazione da associare all’uso dell’Essenza Angelica dell’Aura ” Superiore” che puoi comprare qui: https://camminospirituale.com/prodotto/essenza-angelica-per-laura-se-superiore/

La meditazione la trovi a questo Link: https://www.youtube.com/watch?v=vimPcsPoKJk

Un abbraccio di Luce, AISHA

Se desideri parlare con me, scrivimi per prendere un appuntamento:elisasilviacoda@libero.it

Pubblicato il

FIAMME GEMELLE: LA RESISTENZA E LA RESA

 

 

 

Ciao Fiamma Gemella,
Te lo ricordi il primo giorno in cui hai riconosciuto la tua Fiamma Gemella? quel momento esatto in cui i tuoi occhi hanno incrociato i suoi  e dentro ci hai visto l’intero Universo, hai visto tutta la creazione, hai percepito lo scoppio del Bing Bang nella tua anima. Magari non sapevi ancora nulla di Fiamme eppure la tua Anima sapeva gia’ tutto. Forse ora per te e’ passato molto tempo da quel giorno e non vedi i suoi occhi da mesi, ma quel Bing Bang e’ ancora dentro di te. Non sai spiegare a parole come sia possibile amare tanto un’Anima che forse ore ti ha pure bloccata su tutti i social o nn ti risponde ai messaggi, eppure continui ad amarlo….
So che oscilli tra momenti di fiducia e sconforto piu’ totale e vorresti mandare tutto a quel paese…eppure hai quella vocina dentro che tice ” No, aspetta e’ Lui”, hai provato a chiudere un sacco di volte eppure ti viene sempre in sogno o fate l’amore in astrale e tu non ne puoi piu’…questa e’ la resistenza, resisti alla voce del tuo Se’ superiore che sa tutto e non vuole mandare tutto a quel paese. Se solo riuscissi ad attuare la resa  tutto questo sarebbe  meno complesso dentro di te.
Resa e resistenza sono due energie strettamente collegate. Per la maggior parte delle Fiamme Gemella prima viene la resistenza e poi la resa.
Per sciogliere la resistenza devi abbracciarla, comprenderne le cause profonde e dissolverla con la verita’ e la compassione. La resistenza e’ un meccanismo di sopravvivenza del tuo corpo emozionale, prodotta mediante la biochimica della paura. Il corpo emozionale si serve della resistenza come di una tecnica per controllare l’esistenza. la resistenza ti aiuta a non sconfinare dal territorio dei temi noi al tuo corpo emozionale. L’ego si identifica con le tue esperienze e non desidera mai liberarsene davvero, anche se negative. Essendo cruciale per la sopravvivenza dell’Ego, l’autoidentificazione ti vede sempre come essere piatto, unidimensionale, intrappolato nel tempo e nello spazio Ma non lo sei! ti sei essere multidimensionale  e , ricordati che, in realta’ il tempo e lo spazio non esistono. L’Ego puo’ essere libero dalla paura tramite gli stati dell’estasi e di meraviglia esso puo’ espandersi in un’espressione di Energia Divina. Allora puoi incominciare a contemplare l’ologramma del tuo Se’ multidimensionale. L’illuminazione concerne l’espaznsione della conoscenza proprio per abbracciare tale realta’ multidimensionale.
( la parte relativa alla resistenza e alla resa e’ stata tratta dal testo di C.Griscom, Estasi il Se’ superiore in azione, che puoi comprare qui: https://amzn.to/2MkchLX )

Un abbraccio di Luce, AISHA

( testo di Elisa Silvia Coda, riproducibile con citazione delle fonti a scopo riproducibile e non commerciale)

Inizia ora il tuo percorso verso la resa, abbandona ora la resistenza. Per sciogliere le cause della tua resistenza, scrivimi per info o per prendere un appuntamento:elisasilviacoda@libero.it
Richiedi info per l’ebook-corso per le Fiamme Gemelle: https://camminospirituale.com/fiamma-gemella-corso-in-ebook/

 

Pubblicato il

Fiamme Gemelle: il portale che si avvicina

 

 

Ciao Fiamme Gemelle,
il 9 Settembre 2018 ci sara’ un portale energetico davvero importante che ci richiede di lasciare andare il rancore, la rabbia, tutti i sentimenti negativi del passato. Per prepararci insieme a questo evento energetico ti invito alla meditazione di gruppo in Skype che si svolgera’ l’8 Settembre 2018 proprio per rilasciare cio’ che ci portiamo dentro di negativo relativo al passato. ( per info acrivimi pure).
Le emozioni negative abbassano le nostre vibrazioni e ci allontanano dall’Amore Incondizionato, da Dio, dalla nostra Essenza Divina. E’ necessario invece stare al centro di noi stessi, nel nostro Divino Interiore, per cogliere l’Amore in ogni cosa, e’ necessario tornare nell’Eden, ovvero smettere di farci comandare dall’Io che ci vuole sempre perfetti. Ma la perfezione che l’Io ci richiede non riguarda quella Divina ma quella sociale. La societa’ in cui siamo immersi ci ha riempito l’inconscio di doveri che limitano la nostra liberta’ di espressione del Principio Divino, del Grande Centro.
Questo mese ci chiede proprio questo: il ritorno nell’Eden. La prima tappa da compiere pero’ e’ proprio trasformare la rabbia che abbiamo dentro di noi in Amore, tornare al nostro Se’. Il Se’ e’ immutabile, infinito e trascendente e non cambia in base allo stato evolutivo dell’individuo ma permane nel suo stato di perfezione. E’ li’ che dobbiamo tornare spogliandoci di tutti i ” tu devi” che ci hanno accompagnato in questa vita, spogliandoci dei nostri ruoli che ci incasellano e ci comandano impedendoci di essere cio’ che siamo. Il vuoto, la pace e il silenzio interiori sono l’obiettivo da raggiungere al fine di tornare al Principio, al Centro, all’Essenza divina per recuperare la nostra Identita’ Divina.
Siamo convinti che se non seguiamo cio’ che ci hanno inculcato di essere perdiamo gli affetti, il partner e anche la nostra casa e altri beni materiali. Se non facciamo i bravi arriva la punizione! ma ora invece c’e’ da ribaltare tutto questo e’ il momento della ribellione pacifica contro i pregiudizi che abbiamo sui noi stessi. Non ti accade nulla di male se segui l’Anima per giungere al tuo Centro, non accade nulla di male se torni nell’Eden.
Un abbraccio di Luce, AISHA

Se desideri parlare con me , scrivimi per prendere un appuntamento:elisasilviacoda@libero.it

Pubblicato il

fiamme gemelle: la scelta di avere figli con altri

 

 

Quando le fiamme gemelle si incontrano, una potente ondata creativa nata dall’accensione e dalla fusione dei loro corpi energetici e vibratori distrugge completamente la loro illusione di tempo e spazio ed è percepita da entrambe le Fiamme Gemelle. Questa espansione è così potente che dissolve ogni cosa a suo modo per rivelare il dono davvero speciale della coppia di Fiamme Gemelle: quello di essere in grado di far uscire ciò che è puro Spirito nel campo fisico della Creazione. Come espressioni creative del disegno divino di Dio, le Fiamme Gemelle hanno in loro la capacità di co-creare un nuovo paradigma per sostituire il vecchio. È proprio la ragione per cui le Fiamme Gemelle sono venute qui; per far emergere il NUOVO dalle realtà vibratorie superiori.

Per il gemello femminile, questa ondata creativa è – certamente inizialmente – avvertita nelle pulsazioni energetiche originate nelle regioni pelviche e cardiache inferiori. Combinate con il flusso della kundalini, queste sensazioni creano un’intensa attrazione negli organi riproduttivi femminili, poiché le vecchie corde sessuali verso i partner precedenti vengono “bruciate” e vengono nascoste strutture del DNA nascoste all’interno del nostro utero e delle ovaie (eteree e fisiche). Sentire questa regione “prendere vita” e connettersi con il nostro centro del cuore in un modo così vibrante e onnicomprensivo è un’esperienza intensa che alla fine ci tira fuori dal modo unidimensionale di sentire la connessione (fisica, sessuale) nella realtà multidimensionale di Unità cosmica.

Una delle cose che questo impulso creativo porta spesso alla superficie è la necessità di procreare; dopotutto, dove altro versare questo immenso amore che nella creazione di un figlio insieme? Innegabilmente, per alcune delle controparti incarnate che si stanno riunendo, questo incontro comporta l’avere un figlio insieme, ma  la maggior parte non lo fa. Spesso questo semplicemente non fa parte dello scopo divino in cui i gemelli sono riuniti. Questo rappresenta tuttavia un problema e un dilemma per quei gemelli che stanno ancora cercando di fare in modo che la connessione si adatti al vecchio modello di rapporto in cui la forza cuore-pelvica a fianco dei suoi effetti biologici spingerebbe la donna e l’uomo in unione fisica per concepire un bambino, così continuando il ciclo della vita e legando insieme i genitori per la vita. Tuttavia, la coppia di fiamme gemelle non ha quasi bisogno di questo per formare un legame duraturo; sono già parte l’uno dell’altro su tutti i livelli possibili; energico, spirituale, etereo, emotivo ed energico. Né hanno bisogno di procreare per continuare il ciclo della vita; la fusione atomica ed energetica e la danza cosmica delle loro opposte polarità fanno nascere il NUOVO continuamente in più dimensioni, perpetuando così all’infinito il ciclo della vita.

Tuttavia, innegabilmente, l’accensione del seme dell’amore divino e del potere creativo spinge decisamente le abilità creative e nutrizionali cosmiche del gemello femminile piu’ in alto; spesso portando in superficie il desiderio di avere un bambino con la nostra fiamma gemella. Siamo ancora umani, dopo tutto; con i nostri ormoni e gli orologi biologici, e con la maternità costruita profondamente negli strati della nostra psiche e dello stato sociale. Per molti di noi, diventare madre è qualcosa che sappiamo di voler sperimentare.

Mentre non c’è nulla di sbagliato nel voler avere un bambino con la nostra fiamma gemella, raramente è qualcosa che avviene organicamente nella connessione della Fiamma Gemella. La dinamica della connessione (orientata verso l’autorealizzazione e il ritorno alla Sorgente piuttosto che il compito spesso karmico di allevare i figli) raramente ci porta l’Unione che sogniamo nel tempo dei nostri impulsi biologici e delle nostre capacità di creare un bambino. Spesso, la donna della coppia di Fiamme finisce frustrata, chiedendosi cosa dovrebbe fare. Da un lato, ama il suo gemello e CONOSCE che sono destinati a stare insieme. Lei vuole tuttocon lui: bambini, matrimonio, missione, ascensione … MA il Gemello uomo non è disponibile e forse addirittura nega l’esistenza della connessione. In ogni caso, è a chilometri di distanza dall’essere pronto a procreare con lei. D’altra parte, lei potrebbe avere un compagno di vita esistente o forse un uomo nuovo, sa che potrebbe avere una vita comoda e una famiglia con lui – e, cosa più importante, che la vuole, ORA. Cosa deve fare una donna?83648c7c00b61b212f12e2485a7a154c

Spesso si aggiunge al dilemma il fatto che la donna viene bombardata da segni, sogni e visioni di un bambino che lei e il suo gemello devono avere insieme. Questi sogni sono così reali e lucidi e spesso attraversano il velo tra il sogno e il nostro stato di risveglio; portando sensazioni ed esperienze vissute che rimangono con noi per il resto della nostra vita. È difficile capire come consolidarli con la realtà della connessione (cioè i silenzi e l’assenza del nostro gemello); e con l’amore sentito ancora negato.

Portare i bambini sul piano terreno è una decisione personale e individuale, e non tutte le coppie di Fiamme Gemelle hanno scelto di prendere parte all’ospitalità di  queste anime Tuttavia, se è nel TUO scopo della tua vita di aiutare facendo cescere  una nuova anima, sarai reso consapevole di ciò. Poiché le corde di nascita eteriche si formano mesi prima del concepimento, non è raro che il bambino entri in comunicazione con il futuro genitore attraverso sogni e visioni. La vita trova sempre un modo e ogni bambino che è destinato a nascere nascerà; sia con un partner esistente o attraverso una nuova relazione vorticosa, in cui l’altro gemello si muove rapidamente e concepisce un bambino.

Anche se in questi casi il bambino non può essere biologicamente creato da te e dalla tua fiamma gemella, è l’energia dell’Unione che ti ha attratto l’anima del tuo bambino; dopotutto, ogni anima vuole nascere nella vibrazione dell’amore incondizionato. Infatti, spesso uno o entrambi i gemelli sentono che il concepimento è avvenuto durante una fusione astrale tra la coppia di Fiamme Gemelle, indicando che la nostra fiamma gemella è in realtà il genitore spirituale del bambino. Spesso l’uomo sentirà la gravidanza ancor prima che la donna lo faccia, anche quando i due non sono in contatto, e potrebbe persino sentire il battito del cuore e movimenti del feto all’interno del suo stesso corpo etereo.

Da questo è chiaro che tutti i bambini nati da una delle coppie della Fiamma Gemella sono figli dell’unione, indipendentemente da chi sia biologicamente il padre del bambino. Avere un figlio con un altro può far parte di accordi che dobbiamo soddisfare prima dell’Unione; portando importanti lezioni di amore, gratitudine e responsabilità per il genitore della fiamma gemella; lezioni che spesso aiutano l’Unione piuttosto che andare contro. Inoltre, la separazione a doppia fiamma (che può durare anni o anche decenni) spesso fornisce la lacuna necessaria per allevare una famiglia con una connessione karmica – i nostri istinti materni prendono il sopravvento .

Se hai o stai pensando di allontanarti dalla connessione con la tua Fiamma Gemella per avere una famiglia con qualcun altro, per favore non sentirti in colpa per questo. Non sai mai cosa riserva il futuro, ma se tu e la tua fiamma Gemella avete intenzione di riunirvi da qualche parte, succederà, bambini o meno. Quindi consenti al flusso della vita di portarti dove è necessario senza preoccuparti del “cosa succede se”. D’altra parte, se sei il lato ricevente del dolore che arriva con la realtà che la tua fiamma gemella sta avendo un figlio con un altro, sappi questo: non importa come ti senti ora, nessuno intrappola il tuo Gemello in avere questo figlio. In realtà, questo bambino non è stato creato senza il tuo consenso. Abbandona il dramma: se siete veramente Fiamme Gemelle, amare questo bambino come parte dell’amore incondizionato che estendi alla tua fiamma Gemella non sarà difficile per te. In effetti, molte fiamme gemelle avvertono un profondo legame genitoriale con i figli dell’altro, anche se potrebbero non averli mai incontrati. Alla fine non importa come il bambino sia nato: sei sempre spiritualmente legato ai figli dell’altro; il bambino è sempre un figlio del tuo cuore.

b_Baby

Anni fa anch’io ho attraversato un periodo di intenso desiderio per un bambino con la mia fiamma gemella. Questa brama sembrava nascere dal mio risveglio della kundalini e dall’amore incondizionato che fluiva attraverso di me; potenziato dalle sue prime parole per me dopo tre anni di differenza su quanto voleva ancora sposare il suo “opposto polare” e avere figli. Considerando che una volta mi aveva fatto riferimento a me come tale, per me è stato difficile non collegare i due insieme quando successivamente ci siamo riuniti con passione e ho iniziato ad avere sogni, flash e visioni costanti sul parto. Il mio 30 ° compleanno si stava avvicinando rapidamente ea quel punto ero stato nella stessa relazione a lungo termine negli ultimi 8 anni, sapendo che non volevo coinvolgere i bambini.

Tuttavia, come ogni donna che abbia mai sentito il bisogno biologico e ormonale di procreare, te lo dirò, sapevo che avrei avuto questo bambino, non importa quale. Non era solo il suono del mio battito del mio orologio biologico; Mi sentivo “sollecitato spiritualmente” a ricevere questo bambino e abbastanza presto le risate dei miei figli risuonavano in tutti i sogni in cui appariva anche la mia fiamma gemella. Sfortunatamente, anche quando sembravamo condividere gli stessi sogni, ha negato la presenza di bambini nella sua. Era difficile non scoraggiarlo con la sua aspra “Non ti ho mai visto come la madre dei miei figli” quando stavo solo cercando di dare un senso a tutto. Per me quei bambini erano già reali.

Un sogno particolare che mi è rimasto in mente è quello in cui ho dato alla luce un bambino. Ricordo che giacevo su un letto d’ospedale, circondato un sacco di persone vestite di bianco, con la mia fiamma gemella sul mio lato destro. Fino ad oggi ricordo la sensazione del corpo floscio e caldo del bambino sul mio petto nudo, il modo in cui si muoveva, il peso di lui. Ricordo la sensazione dei suoi capelli bagnati mentre gli passavo le dita. Non avendo mai nemmeno tenuto un bambino appena nato, sono rimasto stupito dal fatto che l’accuratezza sensoriale di questa esperienza mi ha confermato un anno o giù di lì. Nel sogno, ricordo distintamente il mio gemello che si appoggia e sussurra qualcosa in arabo nell’orecchio del bambino. L’ho riconosciuto come la chiamata islamica alla preghiera. Naturalmente non lo sapevo all’epoca, ma secondo la tradizione islamica, le prime parole che un nuovo bambino dovrebbe ascoltare sono la chiamata alla preghiera – ed è il padre che le sussurra nell’orecchio destro del bambino. Non è certo una coincidenza che il mio gemello poco dopo mi abbia detto che aveva iniziato a leggere il Corano e stava trovando molto conforto in esso, e infatti anni dopo si è convertito all’Islam.earthmama

Per un po ‘sono stato tranquillamente convinto che dovevo avere figli con lui; dopotutto, sembrava troppo casuale che sarei stato svegliato spiritualmente dopo anni di separazione, riunito a lui e poi bombardato da visioni di un bambino insieme – solo per essere negato sia la riunione che il bambino. Al contrario, era perfettamente logico che dovessimo farlo insieme; entrambi volevamo dei bambini e sognavamo una vita simile; ha condiviso valori profondi e si è amato. Eppure la realtà della connessione era che ora si stava allontanando di nuovo, dopo avermi detto che aveva “fatto la ricerca dell’anima” e aveva deciso di rimanere nel suo matrimonio.

Pochi mesi dopo, ancora cavalcando l’ondata di confusione tra i suggerimenti della mia gemella per i sentimenti profondi e le smentite di ogni possibile futuro con me, ho avuto un’altra serie di visioni e sogni. In una che mi è rimasta particolarmente impressa nella mente, ero di nuovo nel mio paese natale, a curiosare in un negozio con mia madre e tre bambini, due maschi e una femmina. Il tempo fuori era umido e freddo, il che mi ha fatto pensare al tardo autunno. All’improvviso squillò il mio telefono e fui sorpreso di sentire la voce della mia gemella dall’altra parte. Chiaramente non mi chiamava da anni. Fondamentalmente mi ha detto che ero quello che aveva sempre amato e che non aveva più paura. Dopo tutti questi anni, era finalmente pronto per stare con me e per vedere dove ci avrebbe portato la strada. Mi sono inginocchiato singhiozzando per puro sollievo.

Il sogno è rimasto con me vividamente per molte ragioni; uno dei quali era che era chiaro che questi bambini erano miei ma non i suoi. Non erano più neanche bambini; indicando che la separazione era stata lunga. Il sogno era stato reale come gli altri, eppure mi rifiutavo di accettare l’idea che quei preziosi bambini non sarebbero stati i miei gemelli. Semplicemente non riuscivo a vedere come avrei mai potuto volere un altro uomo dopo l’intensa purificazione che avevo attraversato per raggiungere questa vibrazione di amore incondizionato per lui.

Tuttavia, pochi mesi dopo è diventato chiaro che stavo pagando un prezzo emotivo troppo alto per restare aggrappato. Dopo un’ultima conversazione che mi ha confermato che non era destinato a esserlo, ho lasciato tutto alle spalle e sono partito per viaggiare per il mondo. Inaspettatamente ho incontrato un uomo che sembrava sapere cosa voleva e che era serio nel costruire una famiglia insieme. Ricordo di averlo guardato e solo sapendo che avrei dovuto avere figli con lui. Quest’uomo era un inviato di Dio: a differenza del mio gemello, lui era lì per me ad ogni passo mentre finalmente una volta e per sempre andavo avanti dalla relazione abusiva in cui ero stato.

Quando ci siamo sposati sei mesi dopo ero già incinta del nostro primo figlio, un ragazzo – il ragazzo che avevo sognato da diversi mesi. Quando il mio gemello ha saputo del mio matrimonio e della mia gravidanza, è rimasto in silenzio e non si è nemmeno congratulato con me. È stato solo una volta che il bambino è nato e gli ho mandato una foto che mi ha risposto in lacrime, dicendomi quanto si sentisse emozionato vedendomi tenere il bambino con le mie “teneri braccia materne ma ferme”. Sapevo che le cose si erano svolte proprio come avrebbero dovuto, ma ci sono voluti dieci anni perché i miei figli, due maschi e una femmina crescessero abbastanza da farmi ricordare e riconoscerli come i bambini nei miei sogni. Sono esattamente come li avevo immaginati tutti quegli anni fa.

In conclusione, è vero che noi donne siamo stati benedetti con la capacità di agire come portali tra il mondo dello Spirito e l’esperienza umana e che molti di noi accetteranno il compito di portare nuove anime in questo mondo, anche se questo è improbabile stare con la nostra fiamma gemella. Tuttavia al di là della decisione di avere figli insieme o no, le fiamme gemelle sono sempre co-creatori, sempre amore, sempre Uno. Condividono il dono dell’autentica creazione del cuore, così come la responsabilità condivisa di nutrire e aiutare a maturare il seme dell’amore divino, acceso dal maschio nella donna. Porta spesso il peso di questo seme fino a quando non è pronto a manifestarsi nel mondo fisico, proprio come se stesse portando un bambino.

( Fonte: https://mirror-of-my-soul.com/2016/01/10/twin-flames-choice-and-purpose-to-have-children-with-others/?wref=tp&wref=tp

Traduzione dall’Inglese di Elisa Silvia Coda)

Se desideri parlare con me, scrivimi una mail per prendere un appuntamento: elisasilviacoda@libero.it

Pubblicato il

FIAMME GEMELLE: PREVISIONE ENERGETICA 3-9/9/18

 

 

FIAMME GEMELLE: PREVISIONE ENERGETICA

Ciao Fiamma Gemella,
eccoci arrivati alla settimana del primo portale di questo Settembre 2018.
In questi giorni, dal 3 al 9 Settembre 2018, sei chiamato a rilasciare le emozioni e gli eventi del passato che ti hanno creato dolore.
Altro aspetto importante riguarda l’Amore,ogni cosa che accadra’ in questi giorni succedera’ per farti lasciare andare comportamenti, pensieri e convinzioni troppo legati alla terza dimensione: gelosia, possessivita’, paura di perdere l’altro. Ti viene chiesto di avere piu’ fiducia negli schemi dell’Universo, lascia andare tutte queste emozioni che non appartengono alla tua Anima ma al tuo Ego ed apriti all’Amore Incondizionato che non prevede nessuna restrizione o gelosia.
Codici di Luce verranno attivati nelle coppie di Fiamme Gemelle, vi saranno inoltre nuove integrazioni e programmazioni nel DNA.
Ma la cosa piu’ importante ora per tutte le Fiamme Gemelle e’ fare i conti con i propri fantasmi del passato, per smettere di avere paura, per trasformarli in Luce, per perdonarsi, amarisi, onorarsi e rispettarsi. Vedere e riconoscere la propria Luce meravigliosa senza spaventarsi. Spesso si ha molta piu’ paura della Luce che dell’Ombra. Questo pero’ e’ il momento di andare indietro per fare passi avanti.
Nel passato ritroviamo anche antichi karma non ancora risolti che dovranno essere sciolti, ci verranno mostrati per essere dissolti. La parole d’ordine di questa settimana e’ quindi “Liberta’”, liberta’ dal dolore antico e dal karma che ci trasciniamo dietro da chissa’ quanto tempo.
Tutte queste energie verranno intensificate questa settimana ma non preoccuparti, tutto avviene per il vostro sommo bene.
Il 9 Settembre la luna Nuova entra nel segno della Vergine , Qui entra in campo il femminile che deve purificare il giudizio nei confronti della sua Fiamma Gemella ( e’ indietro, non si sveglia, e’ ST—O, ecc…) fate parlare l’Anima non la mente, centratevi nel cuore e pulite, pulite e pulite.
A tale scopo l’8 Settembre ci sara’ in Skype una meditazione di gruppo guidata per ripulire tutto questo, si svolgera’ alle ore 19 ( per maggiori informazioni:elisasilviacoda@libero.it )
Importante e’ attivare il codice 99999al fine di incorporare in se’ i tre Mondi ( fisico, spirituale e intellettuale) , l’unita’, la verita’, la dissolvenza dell’ego, l’integrita’ personale, la Fratellanza Universale, la compassione e la liberta’.
Un abbraccio di Luce AISHA

Per chi desidera parlare con me o lavorare in modo piu’ profondo sui blocchi riguardati il passato e/o il karma, attivare il codice 99999 mi scriva una mail per prendere un appuntamento:elisasilviacoda@libero.it

Pubblicato il

FIAMME GEMELLE: IDEE ERRATE

 

 

Ciao Fiamme Gemelle,
in questo post vorrei smontare i castelli fantastici fatti di brillantini e tanti bei cuoricini che ti sei costruita introno alle Fiamme Gemelle. Eh si..le Fiamme Gemelle, ormai quasi una moda essere Fiamma eh, appena un rapporto va male si pensa ” ecco…e’ la mia Fiamma” oppure se il partner ti lascia…
” siamo nella fase della separazione”. Ferma un attimino. Se il tuo compagno ti lascia magari e’ un karmico, avete risolto il karma, percorso con lui terminato e avanti il prossimo.
Non e’ che se sei Fiamma Gemella sei piu’ figo degli altri, non vinci nulla , Dio ti ama lo stesso e puoi avere un compagno con cui tu sia felice.
Essere Fiamme Gemelle non un e’ di piu’ e non esserlo non e’ un di meno, e’ semplicemente una scelta diversa. Anche se non sei Fiamma hai una missione di vita, puoi fare un percorso spirituale per giungere alla migliore versione di te stesso, hai anche tu il tuo cammino spirituale da fare con tutti i tuoi traumi da curare.
Sfatiamo un altro mito, le storie tra Fiamme Gemelle non sono il film romantico con lieto fine che vedi al cinema o alla televisione. Se sogni la storia perfetta ricorda che tutto parte da te.
Le relazioni tra Fiamme Gemelle chiedono un equilibrio interiore sempre presente, un autoanalisi costante e perenne. Non e’ che ti incontri , ti innamori e tutto e’ bello come nei film
Quando incontrai la Fiamma fu tutto un gran casino, lui ateo e io…bhe’ lo sai, canalizzo, faccio viaggi sciamanici, equilibro Chakra…per lui tutto questo era arabo e far coincidere questi due mondi fu un gran casotto. Spesso mi ha chiesto prove, ma ste cose non si possono provare! aveva paura che sparassi un sacco di C….E e quindi, se mentivo su questo, mentivo su tutto. Qualsiasi cosa dicessi o facessi era messa in discussione, provo’ a lasciarmi oer due volte, io con attacchi di panico, avevo paura persino a piangere perche’ se facevo uscire quel dolore tanto grande ed immenso pensavo che sarei potuta morire all’istante!
Periodi di equilibrio in cui era una favola ed altri in cui si cadeva nell’inferno piu’ buio, la gioia era all’ennesima potenza come pero’ anche il dolore. Cose per cui gli altri li mandavo sempre a quel paese con lui no, ma mentre gioivo e piangevo ( parevo una borderline) crescevo e sanavo e comprendevo.
Ora mi mostra ancora un sacco di cose ma abbiamo trovato il nostro equilibrio. Chiesi agli Angeli di aiutarci e gli fecero perdere il lavoro, una manna dal cielo. Stando in casa con me vide che non vi era nulla di male nel lavoro che facevo. Poteva leggere tutti i messaggi per vedere i ringraziamenti di ognuna di voi, per testare come cio’ che faccio aiuta davvero le persone e non sono tutte mie fantasie. Li’ inizio’ il nostro equilibrio.
Ma abbiamo scelto così e non e’ questione di fortuna ma solo di scelte diverse, abbiamo lottato insieme per questo, ma non tutti sono così c’e’ chi lotta da solo contro i suoi fantasmi piu’ insidiosi prima dell’unione.
Non cercare a tutti i costi la tua Fiamma Gemella, vivi ogni relazione con il cuore.
Non pensare che le Fiamme siano un’anima in due corpi. Sei stato creato dall’anima della tua Fiamma Matrice, non vi e’ una divisione in due della stessa anima. Questo fa credere che senza la Fiamma si e’ incompleti e questo genera una dipendenza nociva! tu sei integro anche senza l’unione fisica con la tua Fiamma Gemella.
Quindi anima bella, smetti di pensare che senza la tua Fiamma non sei nulla, che non ce la potrai mai fare, ricorda: l’unione c’e’ per tutti ma ognuno ha i suoi tempi . Se invece non hai la Fiamma stai sereno! sei indispensabile lo stesso per il mondo!
Un abbraccio di Luce, AISHA

Se desideri parlare con me , scrivimi per prendere un appuntamento:elisasilviacoda@libero.it

Pubblicato il

SHIVA E SHAKTI: UNIONE TANTRICA DELLE FIAMME GEMELLE

Si ritiene che l’intero universo, secondo la Cosmologia tanntrica, sia stato creato e sostenuto da due forze primarie chiamate “Shiva” e “Shakti”. Queste due forze sono permanentemente in un’unione indistruttibile.

SHIVA rappresenta la divinità maschile. Simbolizza gli elementi costitutivi dell’universo, la coscienza .

SHAKTI è la potenza dinamica e responsabile della realizzazione degli elementi. Simboleggia il principio femminile, quello che attiva energia e potere .

Shiva e Shakti – Coscienza ed energia

Shiva Shakti Union

Parlando da un punto di vista metafisico, la coppia divina di Shiva e Shakti rappresenta i due aspetti dell’Unione. Il primo è il principio maschile che rappresenta l’aspetto costante di Dio e l’altro è l’aspetto femminile che rappresenta l’energia. Questa forza lascia agire gli elementi del mondo.

Shakti significa energia, movimento, potere, natura, cambiamento. Si riferisce al principio materno. Nel mondo umano come in quello animale, la madre è considerata offrire calore, nutrimento e sicurezza. La madre ama di più il bambino e lo nutre nel proprio corpo . Quando nasce, la solleva sacrificando se stessa fino a quando diventa autosufficiente.

Shiva è pura coscienza. Rappresenta l’osservatore illimitato, immutabile e instabile. Purusha (Shiva) non ha desideri. Purusha è uno schermo vuoto in cui Prakriti (Shakti) proietta il suo film.

Shiva e Shakti sono essenzialmente le manifestazioni della coscienza divina. Ciò significa che sono due facce della stessa medaglia. In molte immagini, i due poteri sono indicati come metà dell’immagine. È rappresentato come un singolo essere con metà maschio e metà femmina. La parte sinistra è solitamente la ‘Shakti’, l’energia femminile o la Parvati, la Madre Divina. La parte destra raffigura “Shiva”, la coscienza maschile.

Le interpretazioni

I significati di Shiva e Shakti sono spesso fraintesi quando vengono considerati “uomo” e “donna” e la loro unione viene considerata come una relazione sessuale. In realtà, la sessualità è una cosa naturale e quando la sessualità e la spiritualità si mescolano, sorge l’equivoco.

  • Sessualità significa unione di uomo e donna
  • Spiritualità significa l’unione della coscienza divina e umana

In realtà, la scissione del principio primario durante la creazione ha dato origine alla dualità all’interno delle nostre vite. È associato a una forza forte che si sforza costantemente di riunirsi con l’altra parte. Shiva e Shakti esistono all’interno di ciascuno degli esseri viventi sotto forma di principi maschili e femminili. A livello fisico, questo provoca un’attrazione sessuale. Attraverso questa forza, la consapevolezza femminile è attratta dal maschile e viceversa.

Shiva e Shakti Union – The Tantric Couples

unione shiva e shakti

Il tantra deriva dalla radice “Tan” che implica “continuare”, “moltiplicare” o “raddrizzare”. La conoscenza del tantra non è acquisita dalle sculture. È piuttosto disceso sugli yogi e sulle persone sagge attraverso la loro visione divina. È stato loro conferito tramite il cosmo nel loro profondo stato di meditazione. Il sesso tantrico non riguarda due persone in attesa di incontrarsi. Sono le due dimensioni della vita che aspettano di convergere in un’unione divina. Shiva e Shakti si coprono a vicenda nella propria metà per rappresentare il potere che un uomo e una donna sono nella loro completezza l’uno con l’altro.

Solo quando entrambi i principi, l’unione di Shiva e Shakti avvengono, possono sorgere il movimento, la creazione e l’azione. Finché l’energia non è combinata con la coscienza, è senza scopo e ignorante. L’energia non può produrre nulla da sola. La coscienza conferisce forma, direzione e contenuto. D’altra parte, la coscienza è potere addormentato in assenza di energia. Non può causare nulla da solo.

I Chakra

Shiva Shakti

Shakti risiede nel Muladhara Chakra mentre Shiva nel Sahasrara Chakra . Nel momento in cui Purusha e Prakriti si uniscono nel Chakra Sahasrara, il conoscitore, la conoscenza e l’oggetto della conoscenza si uniscono. Quando ciò accade, nessun desiderio rimane all’interno dell’essere umano. In questo stato di completa consapevolezza, non rimangono polarità e quindi nessun dolore. Le uniche cose che rimangono sono una gioia eterna, compassione senza limiti, amore incondizionato e completa comprensione degli esseri viventi.

Finché la coscienza è associata al corpo fisico, non è in grado di rimanere nel Chakra Sahasrara. Quindi, ritorna all’Anahata Chakra, la residenza dell’Atma nel Centro del Cuore. Qualsiasi essere umano compiuto pensa, sente e agisce dal suo cuore. È costantemente cosciente dell’anima immortale e la sua coscienza è sempre associata alla coscienza divina.

Un uomo sulla Terra rappresenta Purusha, il potere maschile che potenzia l’intera creazione mentre una donna rappresenta il Prakriti, il potere femminile responsabile della creazione di tutto. Oggi, quando la donna nella nostra società è considerata un sesso debole, vale la pena capire che se ci fosse solo l’energia maschile esistente, ci sarebbe stato tutto ma nulla perché l’unione di Shiva e Shakti è tutto tranne che nulla per conto proprio. È l’unione delle due potenze che autorizza tutto.

Per ogni essere umano, la grazia della Divina Madre (Shakti) che vive all’interno nella forma di vitalità ed energia e la grazia del Padre Divino (Shiva) che risiede nella persona come conoscenza e coscienza dovrebbero unirsi insieme per dare l’eterna felicità e la saggezza e lo conducono alla coscienza cosmica.

Traduzione dall’Inglese di Elisa Silvia Coda)
Se desideri parlare con me, scrivimi per prendere un appuntamento: elisasilviacoda@libero.it