Vai al contenuto

1

MANTRA OM MANI PADME HUM IL MANTRA DELLA LIBERAZIONE

Ciao Anima in Viaggio,
mi chiamo Elisa, sono un'operatrice olistica da circa 4 anni e oggi voglio farti un bellissimo regalo! Un mantra davvero meraviglioso " OM MANI PADME HUM". Prima di spiegarti di cosa si tratta ti invito a far parte del mio gruppo Facebook " cammino spirituale": https://www.facebook.com/groups/camminospirituale

Il Mantra OM MANI PADME HUM

viene recitato per ottenere la liberazione, quindi la pace e la libertà dalle
sofferenze, e si dice che sia così potente che anche un animale sentendolo otterrà una rinascita umana e quindi la possibilità di conoscere il dharma e raggiungere l'illuminazione. Il mantra non ha
un significato letterale come frase compiuta, bensì hanno significato le sei sillabe che lo compongono.
Om è composta da tre lettere: A, U e M. Queste simbolizzano il corpo, la parola e la mente impuri del praticante all'inizio del suo sentiero verso la liberazione. Alla fine del sentiero, simbolizzano il corpo, la parola e la mente puri di un Buddha.
Quindi, al tempo stesso, Om indica la possibilità che vi sia una trasformazione dall'impurità alla purezza: il sentiero della liberazione.
Mani, due sillabe, significa "gioiello", simbolizza la bodhicitta, cioè l'intenzione altruista di raggiungere l'illuminazione per il beneficio di tutti gli esseri senzienti.
Padme, due sillabe, significa "loto", simbolizza la saggezza, la conoscenza. La comprensione dell'impermanenza, della vacuità, dell'interdipendenza, la conoscenza che recide ogni illusione e offuscamento. Mani Padme è anche l'epiteto di Avallokitesvara.
Hum chiude il mantra nella perfezione, come pure anche molti mantra, e significa " concedi" la mente onniscente e le realizzazioni, e simbolizza l'indivisibilità di metodo e conoscenza, di compassione e saggezza.
Le sei sillabe del mantra significano che con la pratica di un sentiero che sia l'unione di metodo e saggezza è possibile trasformare corpo, parola e mente impuri nel corpo, nella parola e nella mente
puri di un Buddha. La Buddhità, la natura del Buddha, è all'interno di ciascuno di noi così come è all'interno del mantra Om Mani Padme Hum.
La frase intera ha anche il significato di : " O gioiello sul fior di loto, concedimi tutte le realizzazioni" oppure " Concedimi l'ispirazione per ottenere l'unione di metodo e saggezza".
Il mantra può assumere altri significati in contesti diversi. Ad esempio, recitato durante il bardo, cioè durante la fase successiva alla morte e precedente alla reincarnazione, è lo strumento per evitare di ricadere nel ciclo di rinascite del samsara: "Om" chiude la porta della rinascita fra gli dei, "Ma" quella fra le Asura, divinità gelose, "ni" quella fra gli uomini, "Pad" quella fra gli animali, "me" quello fra i preta ( spiriti trapassati) , spiriti insaziabili, e "Hum" quella negli inferi.
L'insegnamento spiega che ciascuna delle sei sillabe del Mantra - OM MA NI PAD ME HUM - ha un effetto specifico e potente nel determinare la trasformazione dei vari livelli del nostro essere. Le sei sillabe purificano completamente le sei emozioni negative che sono manifestazioni dell'ignoranza e che inducono a comportamenti negativi nei confronti del nostro corpo, in modo orale e mentale, creando così il Samsara (ciclo delle rinascite) e la nostra sofferenza. Orgoglio,
gelosia, desiderio, ignoranza, cupidigia e rabbia sono trasformati con il Mantra nella loro vera natura; la saggezza delle sei famiglie di Buddha si manifesta nella mente illuminata.
Così quando recitiamo l' OM MA NI PAD ME HUM le sei emozioni negative che sono la causa dei sei regni del Samsara, sono purificate. Le sei sillabe impediscono la rinascita in ognuno dei sei regni
e attenuano la sofferenza inerente ad ogni regno. Allo stesso tempo recitando l' OM MANI PADME HUM si purificano completamente i complessi dell'ego e si perfezionano i sei generi di azioni trascendentali del cuore e della mente illuminata: generosità, armonia, comportamento, resistenza, entusiasmo, concentrazione/comprensione. OM MANI PADME HUM è detto anche "enorme protezione dagli influssi negativi e dalle varie forme di malattia". In tibetano è pronunciato OM MA NI PAD ME HUNG. Comprende la compassione e la benedizione di tutti i Buddha e Bodhisattva ed invoca particolarmente la benedizione di Avaloketeshvara, il Buddha della Compassione.
Avaloketeshvara è una manifestazione del Buddha nel Sambhogakaya ed il suo Mantra è considerato l'essenza del Buddha della Compassione per tutti gli esseri. Se Padmasambhava è il Maestro più importante per i tibetani è anche vero che Avaloketeshvara è il loro Buddha più
importante ed è la divinità protettrice del Karma del Tibet. C'è un detto famoso: il Buddha della Compassione è talmente presente nella mentalità tibetana che ogni bambino in grado di pronunciare
la parola "mamma" può anche recitare l' OM MANI PADME HUNG.
Anche la sola recitazione saltuaria del mantra può aiutarci ad essere più tranquilli e di cuore aperto, perchè Avalokitesvara e il suo mantra sono la manifestazione della compassione. Le persone anziane in Tibet erano solite recitare questo mantra alla fine della loro giornata e di solito si proponevano di recitarlo sei miliardi di volte prima di morire. Quando arrivavano al miliardo di mantra, ad alcune persone spuntavano nuovi denti che chiamavano appunto i denti del miliardo. IL potere dei mantra non è tangibile, è come l'elettricità: possiamo osservarne la realtà solo nei suoi effetti.
Il mantra scritto più volte su strisce di carta è introdotto nelle cavità di "ruote", o mulini di preghiera (Manichorkor), che sono girati a mano o dall'acqua. Le ruote di preghiera sono usate dai tibetani per
purificare se stessi, ed il mondo, dal karma negativo accumulato, in base alla convinzione che il mettere in movimento il mantra scritto produce gli stessi benefici effetti del pronunciarlo.

( Fonte: http://www.buddhismoinfriuli.it/documenti/cenresi%20x.pdf

Puoi ascoltare il mantra OM MANI PADME HUM qui:

https://www.youtube.com/watch?v=zVty9rD4X-o

 

 

 

Ciao Anima in Viaggio,
oggi ti vorrei parlare del Mantra del Chakra del Cuore: Yam

l Mantra "Yam" o "Iam" come di solito viene anche intonato è il Mantra dell' Amore, il Mantra del Cuore.

Il mantra "Yam" è usato per guarire il chakra del cuore e per lenire (infondere pace) e guarire il cuore fisico. E' efficace nel trattamento di aritmie, tachicardie, dolori cardiaci e cuori "nervosi" o "stressati".

"Yam" annulla la paura e offre amore alle persone con deprivazione emotiva, ma apre anche il Chakra del Cuore che predispone il destinatario della terapia ad amare e ad accettare l'amore.

Grazie  al suono "Yam"  l'essere umano può amare Dio, se stesso e tutti gli altri senza paura o pregiudizio.

Come energie altamente curative esse non sono utilizzate solo per il trattamento di malattie polmonari e cardiovascolari, ma possono anche essere utilizzate per guarire qualsiasi parte o organo del corpo in particolare, così come il corpo energetico in generale.

L'amore porta pace e serenità, disfa preoccupazioni, dubbi, pregiudizi, incertezze, paure e infonde la sua energia nel resto dei corpi energetici e dei loro sistemi di chakra.

La paura è l'origine di tutte le malattie.  Con il Mantra "Yam" sani tutti gli squilibri del quarto chakra che derivano dalla paura: sofferenza d'amore, traumi nel plesso solare, frustrazioni e delusioni nel chakra sacrale e la paura legata la denaro connessa al chakra di base.

Non solo la vibrazione del Mantra "Yam" è un guaritore efficace, ma ti aiuta anche nello sviluppo personale e spirituale, così che puoi la creazione, agisci, vivi con amore, ami te stesso, ami  l'umanità, comunichi e pianifichi con amore, pensi con amore e ama Dio.

Con questo Mantra, templi, stanze, altari, statue, oggetti sacri, vestiti, olii essenziali, oli da massaggio, cristalli di quarzo, acqua, ecc., Sono carichi di benefici.
( Fonte: http://sistemasanaciontinerfe.blogspot.com/2012/04/mantra-yam.html, traduzione dallo spagnolo di Elisa Silvia Coda)

Ti consiglio di recitare o ascoltare questo mantra tenendo in mano un quarzo rosa e diffondendo nella stanza un olio essenziale apposito per il Chakra del cuore che puoi trovare qui:https://camminospirituale.com/categoria-prodotto/armonizzare-i-chakra/

Cliccando qui puoi ascoltare il Mantra Yam per armonizzare il Chakra del Cuore:

https://www.youtube.com/watch?v=xBplmy_MwvY

Un abbraccio di Luce, AISHA

2

 

 

Ciao Anima in Viaggio,
oggi ti vorrei parlare del Mantra RAM per armonizzare il terzo Chakra.
Insisto sempre molto su questo centro energetico poiche' da esso scaturisce la nostra autostisma. la fiducia in noi stessi. Tramite il suo equilibrio si ritrova il potere personale che ci consente di raggiungere i nostri obiettivi

“Io voglio, io posso” è l’affermazione di questo chakra.

L'emozione piu' potente collegata ad esso e' la rabbia, il Mantra Ram aiuta quindi a scioglierla.
Se il terzo chakra e' bloccato non ascoltiamo i nostri impulsi e cio' che ci sona piacere

Il terzo chakra viene a volte chiamato “il centro dell’ombelico”. Questo nome indica come all’interno della tecnologia dello yoga Manipura sia un centro energetico molto importante. È importante per l’accumulo di energia: quando siamo nella pancia di nostra madre assorbiamo tutti i nutrimenti che ci servono per vivere proprio dal cordone ombelicale e, una volta separati da essa con il suo taglio, a livello sottile l’ombelico continua ad assorbire nutrimento dalla madre cosmica.
È importante anche come centro di diffusione, perché è proprio da qui si diramano le migliaia di canali energetici chiamati nadi, che servono a trasportare l’energia cosmica (o prana) ovunque nel corpo energetico.

Quindi potremmo affermare che l’ombelico controlla la salute pranica-energetica del nostro sistema, ed è proprio da questo bacino pranico che nasce un impulso verso il primo chakra che risveglia la kundalini: nell’incontro delle due forze energetiche di base il polo positivo Prana e quello negativo Apana che qui si fondono, si origina un cosiddetto “fuoco freddo” che va in giù fino al primo chakra e stimola il risveglio dell’energia kundalini. (Fonte: http://www.leviedeldharma.it/manipura-terzo-chakra/ )

I mantra ci aiutano nella guarigione energetica, in particolare il Mantra Ram

Ma in Sanscrito che cosa vuole significare la sillaba RAM?

L'etimologia indica la gioia o più precisamente il gioire e ripeterla più volte aiuta a stabilizzare il centro del corpo.
Questa sillaba ha due significati: RA rappresenta la sillaba seme del terzo chakra cioè Manipura,il chakra del plesso solare ma rappresenta anche l'energia solare che fluisce nella parte destra
del corpo.
MA invece rispecchia l'energia lunare che attraversa la parte sinistra del corpo.
Quindi continuando a cantare RAM RAM RAM si equilibrano ambedue i flussi e cio'
consente all'organismo di riacquistare la Salute persa

Come avviene l'Esercizio?

. Concentratevi sul plesso solare,a livello del terzo chakra

. Inspirate pensando o cantando la OM

. Espirate pensando o cantando  RAM RAM RAM

. In ultimo pensate o cantate NAMAHA

Quando dico "cantate" non intendo necessariamente il cantare. Ma si dice "Cantare un Mantra" per intendere che viene recitato. ( Fonte: https://blog.libero.it/Mistherya/13266946.html?ssonc=781370059 )
E' consigliabile effettuare tale esercizio tenendo in mano il quarzo citrino e spargendo nella stanza l'aroma di un olio essenziale specifico per il terzo chakra per aumentarne gli effetti ( puoi comprarli qui: https://camminospirituale.com/categoria-prodotto/armonizzare-i-chakra/

Cliccando questo link puoi ascoltare il mantra RAM:
https://www.youtube.com/watch?v=FWR9WhOiaro&t=18s

Un abbraccio di Luce, AISHA

( testo di Elisa Silvia Coda, riproducibile con citazione delle fonti a scopo divulgativo e non commerciale)

Se desideri parlare con me, scrivimi una mail per prendere appuntamento:

elisasilviacoda@libero.it

 

Ciao Anima in Viaggio,
oggi ti propongo il mantra per armonizzare il secondo Chakra.
Ogni mantra ha in se' uno specifico codice vibrazionale in grado di influenzare la nostra mente, ascoltandoli o recitandoli si genera un rinnovamento mentale al punto di creare nuove connessioni neuronali.
Il mantra qui proposto agisce sulle emozioni, sulle relazioni, sull'aspetto sessuale.
Il secondo Chakra si trova nell'area degli organi sessuali,che fare con la creatività, la procreazione, la sessualità e la relazione; è il regno delle emozioni e del movimento esplorativo della vita attraverso i sensi.
Abbinando il mantra Adi Shakti ad un olio essenziale specifico ed alla pietra corniola si aumenta la sua efficacia ( puoi trovarli qui: https://camminospirituale.com/categoria-prodotto/armonizzare-i-chakra/

E' sufficiente tenere in mano la pietra corniola e diffondere nell'aria l'aroma dell'olio essenziale mentre si ascolta o si ripete il mantra.
Mantra Adi Shakti:

Adi Shakti, Adi Shakti, Adi Shakti, Namo, Namo | Mi inchino alla Prima energia creativa
Sarab Shakti, Sarab Shakti, Sarab Shakti, Namo, Namo | Mi inchino a tutta l’energia
Pritam Bagvati, Pritam Bagvati, Pritam Bagvati, Namo , Namo | Mi inchino al Primo Potere che crea ogni cosa con Dio
Kundalini Mata Shakti, Mata Shakti, Namo, Namo | Mi inchino al Potere Creativo della Madre Divina.

Il mantra e' in sanscrito una lunga sacra che con le sue particolari vibrazioni agisce sul secondo chakra creando armonia ed equilibrio in quel centro energetico.
Il Mantra Adi Shakti ci ricollega alla Madre Divina e alla sua forza creatrice.
La repetizione tre volte in ogni linea è una rappresentazione dei tre aspetti del Dio: il creatore, il conservatore, e il distruttore.  Namo, l’inchino, è il nostro gesto d’umiltà e reverenza davanti alla Divinità. Nella linea finale, il Kundalini Mata Shakti è la forza creativa incarnato dal l'energia della madre.

Adi Shakti è una energia feminile.Richiede equibilbrio, e comprende sia la materialità e ciò che ha ancora di prendere forma. Per questo aspetto, il mantra è una preghiera che svilupperà il nostro futuro positivamente.

Adi Shakti è il potere dell’energia materna, e invochiamo per la protezione, per eliminare le nostre paure e soddisfare i nostri desideri
( Alcune info sono state prese qui: http://www.angieyoga.it/blog/adi-shakti-un-mantra-per.html )

Cliccando qui puoi ascoltare il mantra Adi Shakti:
https://www.youtube.com/watch?v=w2RlOhczqNk

Se desideri fare un lavoro piu' approfondito per il secondo chakra, scrivimi una mail per info o per prendere un appuntamento: elisasilviacoda@libero.it

( Testo di Elisa Silvia Coda, riproducibile con citazione delle fonti a scopo divulgativo e non commerciale)

Un abbraccio di Luce, AISHA

 

 

Ciao Anima in Viaggio,
oggi vorrei parlarti del Mul Mantra utile per l'equilibrio del primo chakra.
Questo Mantra deriva dalla tradizione del Kundalini Yoga.
La parola mantra è composta da man, che significa “mente” e da trang, che vuol dire onda o proiezione. Nel kundalini yoga i mantra sono parole considerate sacre, speciali.

Ogni mantra ha una precisa vibrazione sonora che influenza in modo positivo la nostra mente attuando un processo di profonda ristrutturazione fino a creare nuovi processi neuronali.
Ogni mantra e' composto con un preciso codice vibrazionale in baso allo scopo che si prefigge.
In questo caso, la vibrazione del Mul Mantra entra in risonanza con il primo Chakra.
Puoi cantarlo o farlo risuonare nel tuo ambiente, in ogni caso le vibrazioni giungeranno dove devono.

Il primo Chakra e' connesso alla sopravvivenza, al denaro, al cibo, alla casa. Chi ha problemi in tali ambiti e' molto probabile che abbia problemi al primo Chakra. Oltre a fare un buon lavoro sulle convinzioni legati a tali tematiche, lavoRO che se vuoi possiamo fare insieme con il Theta Healing , al fine di andare piu' a fondo e trasformare tutto cio' che ti impedisce di raggiungere gli obiettivi legati alla materialita' nella tua vita, ogni mattina puoi ascoltare il Mul Mantra.
Ti consiglio di farlo in un momento in cui sei tranquillo e nessuno ti puo' disturbare, non e' un apratica che richiede molto tempo, bastano anche 15 minuti al giorno ma fatti bene. mentre lo ascolti tieni in mano un diaspro rosso e infondi la stanza con un olio essenziale apposito per il primo chakra ( entrambi li trovi nel nostro shop https://camminospirituale.com/categoria-prodotto/armonizzare-i-chakra/

Puoi stare sia seduto che sdraiato, chiudi gli occhi e cerca di concentrarti sul respiro, quando ti senti rilassato poni la tua attenzione sul primo chakra, visualizza una sfera rossa e continua a respirare. Ora, ripeti o ascolta il Mul Mantra.
Per ascoltarlo clicca qui:

https://www.youtube.com/watch?v=LxMgn_cphxE

Un abbraccio di Luce, AISHA

Se desideri parlare con me, scrivimi per prendere un appuntamento:
elisasilviacoda@libero.it