Pubblicato il

GUARIGIONE DALLE EMOZIONI TOSSICHE

 

Ciao Anima in Viaggio,
Oggi voglio parlarti delle emozioni tossiche, ovvero: paura, tristezza, rabbia, ira, ecc…tutte quelle emozioni negative che rovinano le tue giornate e anche la tua salute. Eh si, perche’ le emozioni tossiche fanno ammalare. La paura, per esempio, si trasforma in infiammazione. Alle donne puo’ venire la cistite quando hanno paura, oppure, il raffreddore arriva quando il corpo non piange, quando si reprime la tristezza e la sofferenza.
La maggior parte dei problemi che affronti ogni giorno provengono da ferite non cicatrizzate.
Scrive il Dr . Villoldo: “Le emozioni sono antichi programmi di sopravvivenza codificati nel cervello limbico, e quando le emozioni tossiche dominano il tuo pensiero e il tuo sistema nervoso, ti metti in pericolo.”
Lo stress emotivo che senti ogni giorno deriva da convinzioni limitanti e, come risposta ad esse, generi un comportamento di difesa. Crei dunque una lotta continua ogni giorno che, se non interrotta, puo’ sfociare in malattia. Le ipotesi che hai del mondo creano la tua realta’, pui manifestare un reale gioioso e pacifico oppure di guerra continua. Io , personalmente, scelgo la gioia. E tu?
Riprendendo le parole del Dr. Villoldo “Le credenze limitanti non hanno nulla a che fare con il QI o l’istruzione e tutto ciò che ha a che fare con le prime esperienze di vita che modellano la nostra visione del mondo, che le reti neurali del cervello sempre efficienti ma inconsce interpretano come realtà.”
E’ possibile cambiare tali credenze limitanti per guarire le emozioni tossiche? si, e’ possibile grazie al Theta Healing, una tecnica meravigliosa creata da Vianna Stibalt proprio a tale proposito. Interrogando il tuo inconscio e’ possibile comprendere le convinzioni limitanti e modificarle con altre positive per te in questo momento. In questo modo potrai rielaborare eventi o situazioni del passato che bruciano ancora oggi dentro di te. Potrai avere una visione diversa dell’accaduto.

Prenota ora la tua sessione di Theta Healing, scrivimi una mail:elisasilviacoda@libero.it

Un abbraccio di Luce AISHA

( Testo di Elisa Silvia Coda, riproducibile con citazione della fonte a scopo divulgativoo e non commerciale)

Pubblicato il

ENERGIA FEMMINILE: NON E’ PERICOLOSA

 

Ciao Anima in Viaggio,
oggi vorrei continuare il discorso sull’energia Femminile poiche’ ritengo che il suo sbocciare nella Donna sia i fondamentale importanza. Ci hanno allevate in una societa’ in cui e’ l’energia maschile che conta, ovvero, l’energia della forza e della materializzazione, ci hanno insegnato fin a piccole a giocare con le bambole e se volevamo una macchinina ci rispondevano ” no! e’ da maschi!”. Le femmine a scuola hanno il grembiulino rosa e i maschi quello azzurro, se una bambina reagisce ad una offesa le dicono ” non fare il maschiaccio!” .
Lo so, negli ultimi post sono un po’ critica pero’ sinceramente sono stufa marcia di ste cose!
La societa’ ci insegna a stare dentro i margini…pure all’asilo se coloravi fuori dal bordo la maestra ti diceva ” stai attenta a non uscire dai margini”. Eh no! io scelgo di uscire dai margini per costrirmi la vita che voglio! scelgo di uscire dalla zona confort per sbattere la testa da sola!. La mia mamma da piccola mi diceva sempre ” non ascolti mai, se non sbatti la testa da sola non sei contenta!” eh no che non sono contenta, voglio fare i miei sbagli in autonomia!
Mi ricordo quando ero educatrice nei nidi e nelle materne, lavoravo in una cooperativa. Guadagnavo 800 euro al mese, per 6 giorni a settimana per 7 ore al giorno  e mi occupavo dei bambini diversamente abili. Uscii il concorso del Comune di Milano, 6 ore al giore, 5 giorni a settimana per 1350 euro al mese. Non volevo farlo, amavo il mio lavoro. Mia madre pero’ mi disse ” fallo che poi sei sistemata”, le mie colleghe pure…lo feci. Non aprii mezzo libro ma andavo all’universita’, studiavo scienze dell’educazione, quindi arrivai in ogni caso settima al concorso. Mi chiamarono, non volevo accettare. In quel momento pero’ ero a scuola e le colleghe pressavano. Accettai. Lavorai come educatrice del comune per un anno, uscii un’altro concorso e non lo feci! rivolevo il mio lavoro come educatrice supporto handicap!
Questo per dirti che lo stare nei margini e’ una grandissima stronzata! Abbandonare l’abituale ( che e’ cio’ che la societa’ non vuole farti fare) ti consente di avere prospettive molto piu’ ampie, ti consente di essere piu’ tollerante con te stessa e con gli altri, di non essere mai prevaricante. Queste sono caratteristiche dell’energia del femminile. Il Maschile invece, adora i suoi bei margini! L’energia femminile non giudica ma accoglie, non separa ma unisce.
Ma per compiere tutto questo, per fare davvero cio’ che desideri della tua vita devi abbondonare gli insegnamenti sociali, la paura di uscire dalla zona confort. Sei pronta per iniziare la vita che sogni?
Ho preparato per te una bellissima meditazione per iniziare questo percorso, per info scrivimi una mail:elisasilviacoda@libero.it

Pubblicato il

ENERGIA FEMMINILE: LA PRINCIPESSA NELLA TORRE

 

 

 

 

C’era una volta una principessa rinchiusa in una torre. Restava tutto il giorno al buio, ogni tanto accendeva una candela ma per paura che tutto prendesse fuoco la spegneva dopo pochi minuti. Ogni giorno guardava fuori da una piccola finestra con le sbarre aspettando il principe che la salvasse.
Eh no, io non ci sto. Perche’ cavolo deve aspettare il principe che la salva? perche’ deve avere paura che se fa Luce nel suo buio scatta l’incendio?
E basta! quante scemenze ci hanno inculcato da piccole con queste favole? io non la vedo come una favola ma come un racconto dell’orrore! come quella ninna terrificante “ninna nanna ninna o, questa bimba a chi la do’ la daro’ al lupo nero che la tiene un anno intero, la daro’ alla befana che la tiene una settimana, la daro’ alla sua mamma che gli canta la ninna nanna”. Se non abbiamo avuto gli incubi da piccole e’ stato un miracolo!
Tu, bellissima principessa, non hai bisogno del principe che ti salva dalla torre dove tu stessa ti sei infilata. Non ci sono sorellastre cattive, orchi feroci o matrigne perfide fuori di te, queste sono i tuoi mostri che puoi benissimo sconfiggere da sola.
Ti svelo un segreto… la porta della torre e’ aperta! devi solo uscire… e se fuori hai il torrente con i coccodrolli che ti vogliono mangiare, ringraziali per la protezione, ma digli che ora possono anche andare via, perche’ non ti serve nessuno che ti protegga! sai proteggerti benissimo da sola!
Come? riappropriandoti del tuo potere personale, il potere della tua bellissima energia femminile rinchiusa con te nella torre che tu stessa hai costruito. Muri altissimi per difenderti. Ma difenderti da cosa? dalla sofferenza di questo mondo che ti vuole schiacciare.
Ho letto che Verona ora e’ stata nominata ” citta’ della Vita”, hanno firmato una mozione contro l’aborto! premetto che non sono a favore dell’aborto ma reputo che un uomo non si debba permettere di toccare l’utero di nessuna donna! farlo significa prendersi il suo potere femminile! Eh no ! il mio utero e’ mio, perche’ li risiede il mio potere.
In alcuni paesi del mondo c’e’ ancora l’infibulazione, terrificante! e’ il mondo degli uomini che cerca di soffocare l’energia femminile. Mi spiace ma io non ci sto! Così facendo costringono la principessa ad aspettare il principe che la salva, ma stiamo scherzando???
Riappropriati ora del tuo potere femminile, non aspettare che qualcuno ti salvi, salvati da sola.
Ho preparato per te una bellissima meditazione per iniziare questo percorso, per i dettagli clicca qui:https://camminospirituale.com/meditazioni/

( Testo di Elisa Silvia Coda, riproducibile con citazione della fonte a scopo divulgativo e non commerciale)

Pubblicato il

Energie del portale 7 Ottobre 2018

 

 

Ciao Anime in Viaggio
il mese di Ottobre ci porta un nuovo portale davvero importante per il percorso di ogni Anima, portale di energia avverra’ il 7 Ottobre 2018.
E’ il portale dell’infinito, una porta di energia 8 ( 10+7=17, 1+7 =8).
Ma partiamo dall’inizio, questa giornata ha in se’ l’energia del numero 7, del 10, dell’11 e dell’8. Energia veramente potenti.
Il numero 7 risuona con le energie della Coscienza collettiva. In questa giornata tutta l’umanita’ sara’ portata ad un nuovo livello di consapevolezza. L’Arcangelo Michele mi disse  a tal proposito che tale data degna l’inizio di una Nuova Era, in cui molti passi andranno conclusi per incominciarne altri. E’ la data della fine che preannuncia un nuovo ed importantissimo inizio per fare passi avanti rispetto alla propria missione di anima. Difatti e’ accompagnato dal numero 10, energia che incoraggia a fare passi in avanti verso nuove direzioni al fine di ricominciare il cammino nuovo con fede ed ottimismo. Attenzione pero’ ai blocchi inconsci che potrebbero non farvi cogliere le nuove intuizioni oppure, impedirvi di incominciare le nuove mosse per la piena realizzazione della vostra missione di Anima.
E’ importante quindi non farsi prendere dalla paura del cambiamento e del fallimento.
Il numero 11 che segue questa data e’ il numero della manifestazione. Energia di realizzazionw del nuovo inizio, del nuovo cammino, del nuovo percorso.
Il tutto e’ rafforzato dal numero 8, energia che indica proprio che una fase della propria vita sta per terminare, che e’ giunto il momento di accedere alla tua saggezza interiore per comprendere bene che passi compiere per il cammino di luce che si apre innanzi a te.
Il numero 8 porta in se’ anche l’energia dell’abbondanza e della prosperita’.
Come comprendere al meglio il tuo sentiero di vita in questo momento tanto delicato del cammino?
Puoi fare l’attivazione ” potenziamento del sentiero di vita” in cui avrai una bellissima e semplice meditazione che ti aiutera’ a comprendere la tua missione ora, oppure, richiedere un messaggio dei nostri amatissimi Angeli o del tuo spirito guida. Per informazioni scrivimi: elisasilviacoda@libero.it

Pubblicato il

LA VIA DEL SILENZIO : ESTERNO VS INTERNO

 

Ciao Anima in Viaggio,
oggi ti vorrei parlare del silenzio interiore per farti comprendere, per quanto e’ possibile con un breve post, l’importanza di guardare dentro di te, invece che fuori.
Siamo soliti osservare cio’ che accade fuori di noi perche’ e’ piu facile dare la colpa agli eventi esterni piuttosto che a noi stessi. In realta’ cio’ su cui bisogna focalizzare l’attenzione e’ il nostro interno poiche’ e’ da li che manifestiamo la nostra realta’. Ma come si fa? tramite la via del silenzio, ovvero creare dentro di noi la quiete, il silenzio interiore al fine di sviluppare l’auto-osservazione.
Cio’ accade perche’, molti noi, non sono consapevoli del grande potere che vi e’ al proprio interno.
Siamo scarsamente consapevoli che le emozioni e i pensieri influenzano la realta’.
Per un depresso tutto il mondo e’ grigio, per una persona innamorata il mondo e’ rosa e pieno di arcobaleni.
Ognuno di noi crea il proprio habitat ogni giorno. Ciascuno di noi e’ una centrale creativa di relazioni, luoghi, oggetti, lavori, occasioni, atmosfere, flussi di energia, sogni, che tendono a diventare realta’ dal momento che tutto quello che facciamo e’ stato prima “sognato”.
Se poi questo sogno e’ un incubo dovremmo chiederci di cosa ci siamo nutriti prima di andare a letto. Un corpo nutrito di buone energie e di buon cibo non produce incubi.
Purtroppo pero’ la relazione con l’esterno e’ di solito la unica preoccupazione . Ci concentriamo molto sulle parole e sulle immagini esteriori , stando sempre attenti al riflesso che diamo di noi stessi agli altri.
Quando pero’ entri nel silenzio, accedi alla tua porta interiore dove incontri il tuo potere personale.
Il vero silenzio e’ fatto di pace, armonia e tranquillita’, che generano la conoscenza del mondo interiore , la sua espansione e la modificazione del nostro modo di relazionarci con l’esterno.
( post tratto dal libro di M.Dina, Iniziazione allo sciamanesimo. La via della liberta’, che puoi comprare qui: https://amzn.to/2CHxvUz )

Se desideri parlare con me, scrivimi per prendere un appuntamento: elisasilviacoda@libero.it

Pubblicato il

PREPARAZIONE ALLA MEDITAZIONE

 

 

Ciao Anima in Viaggio,
come stai oggi? io questa mattina mi sono alzata davvero serena, ma sai perche’? perche’ vedo ogni giorno come una bellissima opportunita’, come un dono della vita, perche’ apprezzo ogni piccola cosa. Mi sono alzata con le mie gambe, il sole fuori splende dopo una giornata di pioggia, il mio gatto ha gia’ iniziato a fare il pazzo alle 6.30 del mattino ma io lo amo <3
Piccole cose  che rendono la vita un incanto <3
Ogni sera oltre al mio viaggio sciamanico per il mio percorso pratico meditazione, una pratica che aiuta a connettersi con il proprio se’ superiore,a svuotare la mente e vedere solo te stesso in tutto il tuo splendore. La meditazione e’ un vero e proprio addestramento mentale che va fatto con costanza, nulla cade dal cielo, bisogna davvero impegnarsi. E’ importante pero’ non lavorare in contrasto con te stesso. Assicurati di voler riuscire davvero e ce la farai!
Eh si questo e’ il primo passo, l’intento.
Tu sai se la tua vita e’ buona o cattiva, ma se pensi sia buona rifletti sul fatto che puo’ essere ancora meglio. Nell’Universo vi sono infinite possibilita’ e tu puoi sempre migliorare un aspetto di te o della tua esistenza che non ti aggrada. Evita tutto cio’ che e’ nocivo alla tua mente, evita persone che non fanno altro che lamentarsi tutto il giorno, allenati ad essere Amore. Per quest’ultima cosa devi trasformare tutta la rabbia e la frustrazione dentro di te e la meditazione e’ un primo passo, ma non l’ultimo eh. Cerca un ambiente tranquillo per meditare e anche per vivere. Molti pensano che per praticare la meditazione bisogna stare fermi immobili, magari puoi iniziare in questo modo se ti trovi bene ma poi dovresti fare della tua vita un’intera meditazione.
La prima cosa da fare e’ svuotare la mente, lessi ( non mi ricordo dove) che per farlo puoi immaginare un puntino davanti a te e fissarlo, in effetti funziona 🙂
La strada giusta e’ la consapevolezza dei propri pensieri e delle proprie azioni. Osserva come reagisci alla vita e se cio’ che vedi non ti piace cambialo.
Puoi mettere una musica tranquilla, incenso e candele , crea il tuo spazio sacro per la meditazione , siediti o sdraiati, chiudi gli occhi e svuota la mente. Io prima pongo una domanda al mio se’ superiore , non sempre giunge la risposta ma dopo sto comunque meglio.
Ti consiglio un buon libro sulla meditazione: Esercizi pratici di meditazione. Il potere del pensiero creativo di C.Bowness che puoi comprare cliccando quihttps://amzn.to/2MkJAyj

Se desideri parlare con me, scrivimi per prendere un appuntamento: elisasilviacoda@libero.it

Pubblicato il

VIVERE IL PRESENTE: L’ENERGIA DELLA PRESENZA MENTALE

 

 

Ciao Anima in Viaggio,
Oggi vorrei parlarvi della presenza mentale, ma cosa s’intendi con tali termini?
Per spiegartelo prendero’ spunto dal testo di Thich Nhat Hanh ” L’arte di lavorare in consapevolezza. Come vivere con gioia e presenza mentale ogni momento della giornata”.
Cosa s’intende per presenza mentale? essa e’ l’atto di portare tutta l’attenzione verso cio’ che sta succedendo nel momento presente. Riportiamo la mente al corpo e torniamo a casa nel momento presente. Si comincia con la consapevolezza del respiro: dell’inspirazione e dell’espirazione. La presenza mentale e’ un tipo di energia che ci aiuta ad essere pienamente presenti, a vivere nel qui e ora. Tutti noi possiamo generare l’energia della presenza mentale. Quando inspiri ed espiri, concentrandoti sull’aria che entra ed esce, questa si chiama consapevolezza del respiro. Quando bevi un bicchier d’acqua o una tazza di te concentrando tutta la tua attenzione sull’atto di bere senza pensare ad altro, questa e’ consapevolezza di bere.
Portando la consapevolezza soprattutto sul respiro siamo in grado di unificare corpo e mente, e di arrivare pienamente al momento presente e possiamo vederlo con occhi nuovi, senza lasciarci catturare dal passato o trasportare dalle preoccupazioni per il futuro. Sai che il futuro e’ solo un concetto. Il concetto e’ fatto di una sola sostanza: il momento presente. Se ti prendi buona cura del presente stai gia’ facendo tutto quello che puoi per assicurarti un buon futuro. Dovremmo vivere il momento presente in modo da rendere possibili la pace e la gioia nel qui e ora, in modo che l’amore e la compassione siano possibili. Questa e’ la cosa migliore che possiamo fare per il futuro.
La consapevolezza non si applica solo agli aspetti positivi : quando si manifesta la gioia pratichiamo la consapevolezza della gioia, quando si manifesta la rabbia pratichiamo la consapevolezza della rabbia.
Riassumendo:
1. Respiro consapevole;
2. presenta mentale su quello che fai in quel momento;
3. Consapevolezza non solo della gioia ma anche delle emozioni spiacevoli.

Se vuoi comprendere meglio tali concetti, ti consiglio il testo di Thich Nhat Hanh ” L’arte di lavorare in consapevolezza. Come vivere con gioia e presenza mentale ogni momento della giornata”, che puoi comprare quihttps://amzn.to/2x0pjZj

Pubblicato il

EGO E CONSAPEVOLEZZA

 

Ciao Anima in Viaggio,
oggi vorrei parlarti dell’Ego e della Consapevolezza prendendo spunto da un testo di Gennaro Ponzo, ” Manuale di sviluppo personale, come prendersi cura di se’ ed aprirsi alla Consapevolezza”.
Prima di tutto partiamo dal cambiamento, secondo Zinker esso e’ un processo che ha inizio con una semplice e superficiale consapevolezza, che ci infonde energia per il movimento, un modo per fare avvenire il cambiamento e’ agire, muovere il proprio corpo, essere espressivi, pieni di vita. Ho imparato che la consapevolezza non puo’ rimanere vitale di per se stessa dentro di noi, che la sua piena vitalita’ si ferma nell’attivita’, e piu’ tardi in un senso di completezza”.
Su questa cosa vorrei dire due parole: parlo con molte anime ogni giorno, fiamme gemelle, anime gemelle, persone che semplicemente mi scrivono perche’ stanno affrontando un periodo difficile della propria vita. Sara’ che ormai sono tre anni che mi occupo di accompagnare le Anime nel cammino ma vedo subito coloro che mi scrivono per avere un balsamo e hi invece ha quel minimo di consapevolezza per innescare un cambiamento. Sapere di avere un problema e’ gia’ un primo passo ma se poi non ci si sforza davvero nel cambiare, si possono pregare anche tutti gli Angeli del Cielo che non avviene nulla… non aspettare che l’aiuto ti cada dalle Nuvole perche’ questa non e’ consapevolezza. Lamentarsi non e’ Consapevolezza.
E’ necessario confrontarci con il cambiamento e quindi con l’esperienza spiacevole. So che non e’ facile da fare, so che fa male, ma il tuo Ego non ti deve fermare nel migliorarti e nel migliorare la tua vita.
Come prende forma l’Ego?
1.  Io sono cio’ che ho, piu’ ho e piu’ riesco ad affermare il valore che ho;
2. Io sono quello che faccio;
3. Io sono cio’ che gli altri pensano di me;
4. Io sono separato da Dio;
5. Io sono separato da cio’ che nella mia vita e’ assente.

Focalizzandosi su tali aspetti esteriori si perde il contatto con la propria Anima.

Un abbraccio di Luce, AISHA

Come fare dunque? lavorare sulle identificazioni e’ il primo paso da compiere. Possiamo fare questo lavoro insieme, per maggiori informazioni o per prendere un appuntamento, scrivimi:elisasilviacoda@libero.it

Puoi comprare il testo di Gennaro Ponzo, ” Manuale di sviluppo personale, come prendersi cura di se’ ed aprirsi alla Consapevolezza”, cliccando qui: https://amzn.to/2Mlv3lY

Pubblicato il

LA VIA DEL RISVEGLIO: LA VERA LIBERTA’

 

 

Ciao Anima in Viaggio,
spesso si sente parlare di liberta’, ma cosa significa?
Adyashanti, nel suo testo ” La via dopo il risveglio. La vera natura dell’illuminazione” lo spiega con parole semplici ma, a mio avviso, incisive.
Per Adyashanti il risveglio e’ un regalo per tutti. La liberta’ non e’ dire ” io sono libero” ma piuttosto ” ogni cosa e’ libera”. Questo significa che ognuno e’ libero di essere quello che e’, risvegliato o no, che viva ancora o no nell’illusione.
La liberta’ e’ la realizzazione che ogni cosa e ciascuno sia quello che e’ , non siete arrivati a questo punto se state negando questo al mondo. In questo caso la stiamo guardando come possesso, la stiamo guardando come qualcosa che concerne solo a noi. Quanto bene mi posso sentire? Quanto libero posso sentirmi? Al contrario la liberta’ autentica e’ un dono per ogni cosa e per ognuno.
A proposito del risveglio, il Buddha disse : ” Io e tutti gli esseri abbiamo simultaneamente realizzato la liberazione” . Una mente convenzionale trova impossibile comprendere questo : ” se ogni cosa si risveglia” qualcuno potrebbe dire ” allora perche’ io non mi risveglio?”
Cio’ che voleva comunicare il Bubbha e’ che non c’e’ una persona che si risveglia ma e’ la totalita’ che si risveglia. La totalita’ sta esprimendo il risveglio attraverso questo essere che e’ il Buddha.
la cosa importante e’ permettere all’intero mondo d risvegliarsi. Fa parte di questo permettere al mondo di essere libero, riconoscere che ognuno e’ libero di essere così com’e’ : finche’ l’intero mondo non e’ libero di gradirti o non gradirti, finche’ non hai dato la liberta’ a qualcuno di piacere o non piacere, di amarti o di odiarti, guardare le cose come tu lo guardi o guardarle in modo differente , finche’ non avrai dato all’intero mondo la sua liberta’ , non avrai la tua liberta’.
Questa e’ una parte importante del risveglio, che e’ molto facile da tralasciare.

Per comprendere meglio tutto questo ti consiglio di comprare il testo” La via dopo il risveglio. La vera natura dell’illuminazione”, cliccando qui: https://amzn.to/2O0b7Xt

Pubblicato il

IO SONO: ALCHIMISTI DELLA NUOVA GENERAZIONE

 

 

 

Ciao Anima in Viaggio,
oggi vorrei proporti un passo di un testo davvero importante “Alchimisti della Nuova Generazione: evolvere nella Gioia” di Andrea Zurlini.

Il capitolo dedicato a “Io sono ” inizia con una farse di Eckart Tolle che fa davvero riflettere :” Il pensiero e’ soltanto un piccolo aspetto della consapevolezza. Il pensiero non puo’ esistere senza la consapevolezza, ma la consapevolezza non ha bisogno del pensiero”.
Quando siamo in grado di ascoltare un pensiero o un dialogo interiore senza essere quel pensiero o quel dialogo interiore vuol dire che stiamo sviluppando una consapevolezza superiore. Siamo coscienti sia del pensiero ma anche si noi stessi come testimoni di quel pensiero. Avvertiamo una presenza consapevole dietro o sotto il pensiero stesso. Quella sensazione chiamata da molti Se’ e’ l’Io sono.
Il potere dell’Io sono e’ la capacita’ si dissolvere l’identificazione con la mente compulsiva pensante. Il dialogo interiore si placa e noi non stiamo piu’ fornendo energia alla mente attraverso l’identificazione. Iniziamo pertanto a fare esperienza di alcuni spazi vuoti nel nostro flusso mentale,  degli intervalli senza mente.Questi inizialmente sono brevi, ma con il passare dei mesi diventano minuti e dopo anni anche ore.
Da questi intervalli vuoti nascono la quiete e la pace interiore che sono il nostro stat naturale. Uno stato di normale comunione con l’essenza della vita, che normalmente e’ offuscata dalla mente.La pratica permette di approfondire questa tranquillita’ che giorno dopo giorno comincia anche a partorire la serenita’ gioiosa. Uno stato incondizionato di gioia e serenita’ che colora le giornate come un sottofondo di musica costante. Questo stato innalza la frequenza vibratoria del campo energetico che va al di la’ del nostro corpo fisico. In oriente questo stato di silenzio e pace protratto nel tempo viene chiamato “regno senza mente”. E’ uno stato di consapevolezza pura in cui si avverte la propria presenza come io sono , in maniera cosi’ intensa e gioiosa che tutti i pensieri, le emozioni, il corpo e tutto il mondo esterno intorno diventano insignificanti.
A.Zurlini ci accompagna in questo viaggio con un linguaggio semplice,alla portata di tutti.
Per comprare il libro “Alchimisti della Nuova Generazione: evolvere nella Gioia”, clicca qui: https://amzn.to/2MfdGn2