COME GUARIRE I TUOI ANTENATI PER GUARIRE TE STESSO ?

LA STORIA DELLA TUA FAMIGLIA INFLUENZA IL TUO PRESENTE OGNI GIORNO

Ciao Anima in Viaggio,
sono Elisa, operatrice olistica, la mia missione è farti vivere una vita al pieno delle tue potenzialità aiutandoti a portare guarigione nelle parti della tua esistenza attuale che non sono in equilibrio.
Prima d’incominciare a parlarti di come i tuoi antenati stanno influenzando le tue relazioni, t’invito nel mio gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/camminospirituale/

Inziamo dalle relazioni…
Come scrive A.M. Giannotti: “La relazione è comunicazione, passaggio di energia fisica, affettiva, mentale, materiale; la relazione è coinvolgimento e impegno all’ascolto, alla considerazione dell’altro nella sua totalità, è essere presenti con le proprie energie e permettere all’altro di essere presente e di esprimere le sue energie, è scambio di dare e ricevere. Quando c’è presenza, impegno, disponibilità a ricevere e a dare, c’è equo scambio di energia”, cio’ significa che quando vi è un equo cambio energetico c’è equilibrio nella relazione.
Ma poniamo il caso che i tuoi genitori non abbiamo avuto questo scambio equo dai loro genitori, questo magari è avvenuto perché è scoppiata la guerra e cio’ ha impedito ai tuoi nonni di dare amore, considerare i figli nella loro totalità, non sono riusciti (a causa del momento storico in atto e degli eventi che non dipendevano da loro) a creare un equo scambio energetico con i tuoi genitori. In questi ultimi, quindi, si è formata una ferita emotiva. Quest’ultima nasce dal fatto che i tuoi genitori si sono sentiti negati o sminuiti e, questo, ha creato molte insicurezze in loro. Per i tuoi genitori, la relazione con i tuoi nonni, diviene dunque, fonte di sofferenza.
È possibile che anche i tuoi bisnonni siano vissuti in una situazione socio-economica complessa che non ha consentito loro di sviluppare una relazione sana di amore con i loro genitori.
Cosa c’entra tutto questo con te, adesso?
Se sei donna, ti riporto le parole di A.M. Giannotti “Spesso la gioia e la vitalità della figlia fanno risuonare nella madre afflitta l’amarezza per le rinunce che è stata costretta a fare, o fanno riaffiorare il dolore per la mancanza di una madre morta quando era bambina”, se sei uomo, invece “A volte la forza fisica o l’intelligenza del figlio suscitano nel padre rabbia per non averle potute esprimere lui, avendo dovuto subire ingiustizie, torti e umiliazioni.”
Risultato? “I genitori non riescono perciò a essere sufficientemente amorevoli, accoglienti, a svolgere la funzione di sostegno; tenderanno a essere duri, avari, intolleranti, persino indifferenti rispetto ai bisogni dei figli, pur amandoli nel loro cuore e avendo cura di nutrirli, vestirli e mantenerli in salute”.
Questo loro comportamento genera in te ferite di abbandono, ingiustizia, rifiuto ecc…
Ma ricorda una cosa… tutto è partito dal bisnonno… dal nonno di tua nonna. Dovrai quindi partire da lui, poi passare a tua nonna, poi a tua mamma e infine… A TE!
Come avviene tutto questo? Con il programma di lavoro magico sciamanico puoi guarire le ferite transgenerazionali! Qui trovi tutte le info: https://camminospirituale.com/prodotto/programma-di-lavoro-magico-sciamanico/

Un abbraccio di Luce, Elisa

(le cit, di A.M. Giannotti, sono state prese dal testo: Psicogenealogia ed energia vitale. Risolvere i conflitti dell’albero genealogico e ritrovare il potere creativo. Lo puoi ordinare qui: https://amzn.to/2PzLzWD )

SHAMBALLA REIKI: I 18 USI TERAPEUTICI

SHAMBALLA È IL REGNO DELL’AMORE UNIVERSALE E INCONDIZIONATO

Ciao Anima in Viaggio,
Sono Elisa, operatrice olistica Multimaster. Il mio compito è aiutarti ad avere una vita piena e felice, ma per farlo è necessario guarire da traumi e ferite che ti porti appresso da troppo tempo ormai. Ieri ti ho parlato di Shamballa Reiki, se non hai letto il post, te lo lascio qui: https://camminospirituale.com/2019/08/13/shambala-reiki-da-dove-viene-cose/, oggi vorrei continuare a farti conoscere questo meraviglioso mondo di Luce!
Ma prima ti voglio invitare nel mio gruppo Facebook “Cammino spirituale”: https://www.facebook.com/groups/camminospirituale/

COS’E’ SHAMBALLA?

Shamballa è il regno della coscienza di AMORE universale e incondizionato e rappresenta la coscienza collettiva del Tutto dentro ognuno di noi. L’energia di Shamballa ci aiuta a camminare verso la nostra libertà essenziale, attraverso Unità e connessione delle nostre frequenze alle reti energetiche della Terra. Shamballa è un mito che serve a spiegare il salto evolutivo di coscienza che si verifica ogni due millenni con il cambiamento di ogni epoca dello Zodiaco e ogni 26.000 anni con l’inizio del Ciclo della Precessione degli Equinozi. E’ questo momento che stiamo vivendo ora con il passaggio dall’era dei Pesci all’età dell’Acquario.
Reiki Shamballa è un’esperienza transpersonale per riconnettersi con il ricordo di chi sei veramente e vibra di creatività, gioia e co-creazione perché “se cambi, la vita cambia”. Attiva il chakra della gola, la capacità di incanalare le informazioni spirituali in modo che le tue azioni non generino karma, attraverso la manifestazione e l’allineamento dalla coerenza tra ciò che pensi, senti e manifesti.

USI TERAPEUTICI DI REIKI SHAMBALLA

 Connessione con il Mahatma: puro Amore Incondizionato della Fonte

 Taglia i legami karmici grazie all’aiuto dell’Arcangelo Michele

 Ti aiuta ad affrontare le sfide evolutive

 Aiuta a bilanciare gli emisferi del cervello

 Attivazione del diamante nel tuo cuore

 Attivazione di Antahkarana

 Attivazione del corpo di Luce

 Rimozione di impianti ed entità

 Pulizia dei chakra attraverso il suono

 Ascensione spirituale

 Pulizia energetica (persone, spazi, …)

 Attivazione della nostra natura multidimensionale

 Collegamento con i Maestri Ascesi (Buddha, Sanat Kumara, Gesù, Abundentia, Maitreya, Maria, Kwan Yin, Merlin, Saint Germain, Lord Kuthumi, Moses, Santo Padre Pio, Serapis Bey, …

 Connessione Cuore, emisfero destro e corpo causale  Collegamento con 5a dimensione

 Connessione e consapevolezza della fiamma del trigono

 Collegamento con la “I” parallela delle 13 terre

 Lettura, guarigione e pulizia del DNA

 Collegamento dei 5 corpi superiori: elettromagnetico, epicinetico, eka, gematrico e zohar

Inizia anche tu questo meraviglioso cammino di Luce, clicca qui: https://camminospirituale.com/prodotto/shamballa-reiki/

Oppure scrivimi per maggiori informazioni: elisasilviacoda@libero.it

SHAMBALLA REIKI: DA DOVE VIENE? COS’È?

SHAMBALLA REIKI È UN SISTEMA DI GUARIGIONE DI LUCE DONATOCI DA SAINT GERMAIN

Ciao Anima in Viaggio, mi chiamo Elisa, sono un’operatrice olistica multimaster. Il mio obiettivo è aiutarti a riconnetterti alla tua Anima per farti risplendere e raggiungere la vita che sei destinato a vivere!
Prima d’incominciare il post di oggi, voglio invitarti sul mio profilo di Cam.tv dove ogni giorno troverai risorse gratuite disponibili solo su tale piattaforma. Il mio profilo è Elisa Coda su cam.tv. Se non sei ancora iscritto, fallo da qui: https://ctv.im/S187AB

Oggi ti voglio parlare di un metodo di guarigione molto potente e meraviglioso: Shamballa Reiki.

Shamballa è un sistema di guarigione nato nell’antica Atlantide grazie a Saint Germain.

Saint Germain è stato in grado di inviarci questa elevata energia di vibrazione grazie al lavoro svolto dalle persone sulla Terra che si stanno impegnando per aumentare la sua frequenza. È un’estensione delle energie del Reiki, per questo è stato chiamato chiamato Shambhala Multidimensional Healing. In poche parole, Shambhalla. Shambhalla è un’ampliazione al sistema Reiki originale. Poiché Shambhalla è più facile da insegnare rispetto al Reiki, ogni livello può essere dato in poche ore. Le abilità di guarigione che acquisisci quando impari Shambhala sono solo un derivato del Reiki Usui. Lo scopo principale dell’iniziazione è quello di permettere all’iniziato di connettersi con le alte energie vibrazionali che gli permetteranno di evolvere spiritualmente. In altre parole, portando Shambhalla nella tua vita stai permettendo che nel mando entri una maggiore energia di guarigione.
Grazie alle iniziazioni di Shamballa Reiki diventi una parte importante per portare la pace e la prosperità del mondo. È essenziale che più persone possibile e il più velocemente possibile portino questa energia d’amore. L’obiettivo è quello di attirare la luce che fornisce questa energia d’amore il più rapidamente possibile fino a raggiungere la massa critica per portare il mondo al prossimo livello di evoluzione.
Inizia ora questo bellissimo cammino di Luce e Amore per contribuire in modo attivo a portare le vibrazioni d’Amore Puro e Divino sulla Terra.
Qui trovi tutte le informazioni: https://camminospirituale.com/prodotto/shamballa-reiki/

Se hai bisogno di parlare con me, scrivimi una mail: elisasilviacoda@libero.it

MEDITAZIONE PER I PERIODI DI STANCHEZZA E TRISTEZZA

MEDITAZIONE: RAGGIUNGERE IL CENTRO DEL SOLE

Ciao Anima in viaggio,
sono Elisa, operatrice olistica multimaster. Il mio obiettivo è aiutarti a riconnetterti alla tua Anima per farti risplendere e raggiungere la vita che sei destinato a vivere!
Prima d’incominciare il post di oggi, voglio invitarti sul mio profilo di Cam.tv dove ogni giorno troverai risorse gratuite disponibili solo su tale piattaforma. Il mio profilo è Elisa Coda su cam.tv. Se non sei ancora iscritto, fallo da qui: https://ctv.im/S187AB

Oggi voglio regalarti una semplice e breve meditazione che puoi fare quando ti senti stanco o un po’ giù di morale.

MEDITAZIONE RAGGIUNGERE IL CENTRO DEL SOLE

Durata dell’esercizio: 10-15 minuti. Questo esercizio è utile per ridarci la carica in periodi in cui ci sentiamo stanchi o giù di morale. Fate questa visualizzazione ogni volta che ne sentite il bisogno.  Dopo aver assunto una posizione comoda, fate qualche respiro profondo e chiudete gli occhi. Immaginatevi distesi sul letto o seduti in poltrona, rilassati. Un raggio di sole scende dall’alto e avvolge completamente il tuo corpo facendoti sentire leggero; è come se ti facesse levitare verso di esso, sempre di più, fino al suo centro. Ora sei al centro del sole, rilassato, calmo e totalmente immerso nella luce. Puoi aprire braccia e gambe a formare una X per meglio assimilare l’energia del sole. Da questa posizione, assorbi l’energia rivitalizzante che permea tutto il tuo corpo, la tua pelle, i capelli, gli organi interni, le ossa e le singole cellule. Tutte le tue cellule risplendono di energia vitale e così tutto il corpo. Rimani finché non ti sentirai carico di questa energia, dopo di che riunisci braccia e gambe e lasciati trasportare indietro dal raggio di sole, fino al tuo letto. Quando sei pronto, esegui la ripresa sentendoti calmo, rigenerato e sveglio.  Esempi di modifiche all’esercizio: invece di essere trasportati dal raggio di luce, potrai immaginare di camminarci sopra e di raggiungere tu stesso il centro del sole e, dopo esserti ricaricato d’energia, di tornare indietro. 

(FONTE: M. Bramucci, Tecniche di rilassamento e visualizzazione)

Se hai bisogno di parlare con me, puoi scrivermi una mail: elisasilviacoda@libero.it

FIAMME GEMELLE: ENERGIA MASCHILE E FEMMINILE A CONFRONTO

IL FEMMINILE STA CON CONSAPEVOLEZZA TRA I DUE MONDI, IL MASCHILE ATTINGE LA SUA ENERGIA DALLA TERRA

Ciao Fiamma Gemella,
mi chiamo Elisa, sono operatrice olistica multimaster. Mi occupo anche di Fiamme Gemelle aiutandole nel loro cammino spesso tanto faticoso.
Oggi ti voglio parlare del maschile e del femminile nelle Fiamme Gemelle. Prima d’incominciare t’invito a iscriverti al mio blog:

Oggi, voglio incominciare con le parole di M. Morrone e L. Fogarolo tratte dal testo “I due volti dell’Anima. Maschile e Femminile”

“Le donne hanno sempre riconosciuto agli uomini una maggiore capacità di andare per il mondo e hanno attinto da questa forza per attraversare le vicissitudini della vita; mentre hanno riconosciuto al loro interno una particolare attrazione rivolta ai mondi spirituali. La donna sente di essere, almeno in potenza, colei che riesce a stare sulla soglia dei due mondi, quello della concretezza e quello dello spirito; e proprio per questo può entrare in contatto con quei piani di realtà che sono più legati alle forze energetiche del Cielo e meno a quelle della Terra. Questa specificità fa sì che la donna, mentre si sostiene nel suo percorso di individuazione grazie alle sue simili, riconosce agli uomini la capacità di essere maestri e guide sul piano terreno, appoggiandosi a loro per ricevere forza e sostegno legati alla Terra. Non si tratta necessariamente di una materialità legata ai soldi o al farsi mantenere, ma è una materialità legata proprio all’energia maschile che la ancora alla Terra. La donna, infatti, sente la sua paura di essere risucchiata in una dimensione che, in qualche modo, potrebbe scollegarla eccessivamente dal piano concreto e portarla in mondi in cui potrebbe perdersi. Il bisogno femminile di ancorarsi agli uomini, attingendo dalla forza e dalla pesantezza della Terra, per permettersi il viaggio spirituale verso l’energia sottile, è speculare al bisogno dell’uomo di attingere dall’energia femminile una visione che lo sollevi da una concretezza eccessiva. Tutti gli esseri umani riconoscono la necessità da una parte di radicarsi in questa dimensione densa, difficile, problematica che è la Terra, e dall’altra l’altrettanto profondo bisogno di proiettarsi nella dimensione energetica e spirituale del Cielo. Nel fare questo gli uomini e le donne esplicano un’energia diversa, in quanto è come se fossero specializzati uno nell’ancoramento alla Terra e l’altra nell’ancoramento al Cielo. L’uomo, proprio perché energia maschile, trova il suo nutrimento quando riesce a infilare tutte le sue radici nel cuore di Madre Terra, attingendo da questa il suo sapere e la sua forza; mentre l’energia femminile, quindi le donne che meglio la incarnano, vengono attratte, per la polarità opposta, verso il Cielo. “Cosa significa tutto questo?” Tu, Fiamma Gemella Femminile, sei quella che si definisce “fiamma spirituale” ovvero, colei che conosce il regno del cielo. E’ il femminile, di solito, che incomincia il cammino spirituale con pratiche quali Reiki, sciamanesimo ecc…. Il femminile ha il compito di far conoscere al maschile questo mondo. La Fiamma Maschile, invece, riporta il Femminile sulla Terra, aiutandolo nel cammino nella Terza Dimensione.
Due parti della stessa Anima che hanno bisogno l’una dell’altra per trovare equilibrio tra Cielo e Terra <3

Per aiutarti nella fusione dentro di te di queste due energie, ti consiglio l’attivazione delle energie di Stonehenge, che trovi qui: https://camminospirituale.com/prodotto/attivazione-stonehenge-energies/

Un abbraccio di Luce, Elisa

 

BAMBINO INTERIORE: COME INFLUENZA LA TUA VITA?

NEL BAMBINO INTERIORE SONO MEMORIZZATE LE ESPERIENZE DI PAURA E RIFIUTO

Ciao Anima in Viaggio, mi chiamo Elisa, sono un’operatrice olistica e la mia missione è aiutarti a riprendere il contatto con la tua Anima attraverso la trasformazione delle tue ferite, dei tuoi traumi e delle tue paure.
Prima di parlarti del bambino interiore, t’invito nel mio gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/camminospirituale/
La vedi quella bambina nella foto? Sono io, non so quanti anni avevo ma la mia bimba interiore non si è mai presentata a me così piccola, quindi suppongo che la mia infanzia fino a quell’età non sia stata poi tanto male. La mia piccola Elisa, ha iniziato a stare male ed essere ferita a 5 anni, nelle scuole elementari. Diciamo che non avevo dei compagni di classe simpatici…
Ma non sono qui per raccontarti di me (almeno non oggi). Voglio farti comprendere chi è il tuo bambino interiore e come t’influenza, ora, nella vita adulta.

CHI È IL BAMBINO INTERIORE? COME INFLUENZA LA TUA VITA, ORA CHE, SEI ADULTO?

Il nostro bambino interiore rappresenta l’energia che ricerca le esperienze e il senso delle cose, quella che ci dona il desiderio di giocare, la capacità di gioire e talenti quali l’ispirazione e il senso della bellezza; è la parte di noi che ama e vuole essere amata, quella che è al di là del tempo, sempre giovane e fiduciosa nella vita. Spesso il nostro bambino interiore è ferito: in lui sono memorizzate esperienze di paura, di rifiuto, di inadeguatezza, di assenza, di mancanza, di impotenza, di umiliazione, di delusione.  E queste ferite che ci portiamo dentro ci mettono, nella vita adulta, in situazioni ricorrenti, situazioni negative che si continuano a ripetere anche se di volta in volta con personaggi e circostanze sempre nuove. È il bambino interiore ferito, quello che rimette in scena ciò che è rimasto in sospeso e che non è riuscito a risolvere prima, rivivendo lo stesso dolore, per cercar di crescere, di uscire da quel loop, di liberarsi.  
Il percorso verso la libertà interiore e della realizzazione del sé, passa perciò inevitabilmente attraverso quello del bambino interiore ferito. Ma non c’è bisogno di continuare a soffrire per liberare il bambino interiore: le esperienze, le emozioni e i ricordi possono essere individuati nel profondo delle nostre memorie cellulari, e rilasciate imparando la lezione che ci hanno consentito di imparare. E si è pronti a ripartire, da una prospettiva completamente differente. (Fonte: Abbracciodiluce, Evidenti impronte d’amore, vivere la mia vita senza difendermi da lei).

È il momento per te d’incominciare il tuo percorso verso la tua libertà! Scegli di Amarti, scegli di regalarti la felicità.
Ho creato per te un piccolo, pratico e semplice manuale per guarire il tuo bambino interiore, lo trovi qui: https://camminospirituale.com/prodotto/e-book-guarisci-il-bambino-interiore/

Un abbraccio di Luce, Elisa

IL TUO BAMBINO INTERIORE È FERITO? LE 10 DOMANDE PER SCOPRIRLO!

SCOPRI CON QUESTO SEMPLICE TEST SE IL TUO BAMBINO INTERIORE È FERITO

Ciao Anima in Viaggio,
sono Elisa, operatrice olistica, mi occupo di sanare ferite e traumi al fine di riconnettere le persone alla propria Anima!

Prima d’incominciare, t’invito nel mio gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/camminospirituale/

Il bambino interiore è quella parte di te che mi piace denominare “Peter Pan” poiché è quel pezzetto di personalità che non cresce mai, che resta sempre bambina. Quella parte spontanea, gioiosa, allegra e leggera ma, se è ferita puo’ essere un vero e proprio incubo!
Se da piccolo non hai ricevuto abbastanza amore, sufficienti attenzioni nell’età adulta ne risentirai moltissimo! Potresti trasformarti nello “zerbino di turno” pur di ricevere Amore, oppure potresti allontanare tutti “Perché tanto mi fai solo soffrire, questo è certo!”
Come capire se il tuo bambino interiore è ferito?
Rispondi sinceramente a queste 10 domande:

N. Mazzolin, nel suo testo “Ama te stesso” ci propone una serie di domande a cui rispondere affermativamente o negativamente, al fine di comprendere se il tuo bambino interiore è ferito oppure è Luce. Le domande sono le seguenti:

1. Ti capita spesso di arrabbiarti per niente?

2. Ti capita spesso di essere triste per niente?

3. Senti che qualcosa, o qualcuno (soprattutto noi), sabota la tua vita e ti mette i bastoni tra le ruote?

4. Hai voglia di ridere, di ballare, di essere libero ma qualcosa dentro di te lo impedisce e senti come un peso dentro?

5. Hai difficoltà ad amare te stesso?

6. Credi che gli altri non ti amino abbastanza o che non ti dimostrino mai abbastanza il loro amore?

7. Hai paura del tuo futuro?

8. Ti critichi e ti giudichi spesso?

9. Ti innamori spesso e provi grandi emozioni di amore e passione che non sono sempre ricambiati alla stessa intensità dal partner?

10. Sul lavoro o a casa non ti senti ricompensato/a o ringraziato/a quanto lo meriti?

Se hai risposto almeno a 5 domande in modo affermativo, il tuo bambino interiore è ferito.

Ma non ti preoccupare! Ho creato apposta per te un semplice ebook con un percorso di 10 passi per guarire il tuo bambino interiore. Inizia ad amarti!
Lo trovi qui: https://camminospirituale.com/prodotto/e-book-guarisci-il-bambino-interiore/

Un abbraccio di Luce, Elisa

CHI È L’ANGELO CUSTODE?

Ciao Anima Viaggio,
sono Elisa, operatrice olistica e multimaster angelica.
Molto tempo fa feci un post in cui ti ho spiegato la differenza tra angelo custode e spirito guida: https://camminospirituale.com/2018/07/18/differenze-spirito-guida-e-angelo-custode/

Oggi voglio parlarti più nello specifico del tuo Angelo Custode. Ognuno di noi ne ha uno, è al tuo fianco dal momento della tua nascita. Il tuo Angelo Custode ti accompagna in tutte le tue vite, cio’ significa che non cambia di vita in vita, ma è sempre lo stesso.
La tradizione cristiana afferma che abbiamo un solo Angelo Custode accanto a noi, mentre la tradizione cabalistica sostiene che ne possiamo avere tre o quattro al nostro fianco.
Io penso che poco importa quanti Angeli Custodi abbiamo, io mi rivolgo sempre ad Haniel, il mio, che mi accompagna con Amore Divino nei passi della mia vita.
Ma… a cosa serve l’Angelo Custode? Questa meravigliosa energia di Luce ha il prezioso e sacro compito di accompagnarti nella vita per aiutarti a far fronte alle varie difficoltà che puoi incontrare lungo il cammino.
Il suo principale compito è quello di tenerti lontano dal peccato per consentire alla tua Anima di evolvere nella Luce. A parte questo, ti aiuta anche nelle questioni terrene in cui ti trovi in difficolta’. Il suo è un Aiuto di Luce Divina che ti protegge e custodisce la tua Anima, è un amico fedele e amorevole a cui puoi chiedere una mano ogni volta che ne hai bisogno.

Pensa a come sarebbe più facile la tua vita se potessi porti in contatto con lui, se potessi imparare a canalizzarlo. Oggi voglio darti questo insegnamento proponendoti l’attivazione del Reiki Angelico. Qui trovi tutte le informazioni: https://camminospirituale.com/reiki-angelico-attivazione-energetica/

Inoltre, oggi voglio regalarti una bellissima preghiera per il tuo Angelo Custode:

Al mio Angelo Custode Angelo benignissimo, mio custode, tutore e maestro, mia guida e difesa, mio sapientissimo consigliere ed un amico fedele, a Te io sono stato raccomandato, per la bontà del Signore, dal giorno in cui nacqui all’ultima ora della mia vita. Quanta riverenza Ti debbo, sapendo che mi sei dovunque e sempre vicino! Con quanta riconoscenza Ti devo ringraziare per l’Amore che nutri per me; quale e quanta confidenza nell’aspettarti mio assistente e difensore! Angelo santo, insegnami, correggimi, proteggimi, custodiscimi e guidami per il diritto e sicuro cammino alla santa città di Dio.Non permettere che io faccia cose che offendano la tua santità e la tua purezza. Presenta i miei desideri al Signore, offrigli le mie orazioni, mostragli le mie miserie ed ottienimi la purificazione della mia anima per la tua infinita bontà e la materna intercessione di Maria Santissima, tua Regina. Vigila quando dormo, sostienimi quando sono stanco, sorreggimi quando sto per cadere, alzami quando sono caduto, indicami la via quando sono smarrito, rincuorami quando mi perdo d’animo, illuminami quando non vedo, difendimi quando sono combattuto e specialmente nell’ultimo giorno della mia vita, sii mio scudo contro il demonio. Con la tua difesa e la tua guida, ottienimi infine di entrare nella tua radiosa dimora, dove per tutta l’eternità io possa esprimerti la mia gratitudine e glorificare insieme a Te il Signore e la Vergine Maria, tua e mia Regina. Amen.
(preghiera scritta da Paolo Cadeddu)

Un abbraccio di Luce, Elisa

Se hai bisogno di parlare con me o vuoi maggiori informazioni sull’attivazione, non esitare a scrivermi: elisasilviacoda@libero.it




PRIMO CHAKRA: hai superato queste 3 crisi?

LE TRE CRISI CHE AFFRONTA IL BAMBINO DALLA NASCITA AI 6 ANNI SONO CONNESSE AL PRIMO CHAKRA

Ciao Anima in Viaggio,
oggi voglio parlarti ancora del primo chakra al fine di aiutarti a comprendere meglio te stesso.
Prima, ti voglio invitare nel mio gruppo Facebook “Cammino Spirituale”: https://www.facebook.com/groups/camminospirituale/

Il primo chakra sostiene energicamente i temi delle prime fasi di sviluppo, dalla nascita all’età di sei anni. Questo periodo copre le prime tre crisi di sviluppo identificate da Eric Erikson. Esse sono presenti in tutti i bambini, e ognuna di esse connessa alla fiducia – prima di tutto nei confronti degli altri e dopo verso se stessi.

  1. Fiducia in relazione all’ambiente.
    Se i tuoi genitori ti hanno fatto sentire al sicuro e sono stati amorevoli hai superato questa crisi, altrimenti in te si è verificato un trauma o una ferita che dovrà essere risolta in qualche modo più avanti nel ciclo di vita.
  2. Autonomia contro la vergogna e il dubbio.
    Questa crisi si verifica nei bambini di età compresa tra due e cinque anni. In questa fase hai iniziato a conoscere la sana separazione dai genitori e l’autonomia tramite l’esplorazione del mondo che ti circonda. La crisi non viene superata nei seguenti casi:
    a. Se da bambino non ti era ermesso di uscire ed esplorare;
    b. Se ti sei sentito abbandonato durante queste esperienze;
    c. Se hai provato paura o imbarazzo per il tuo desiderio di esplorare l’ambiente.
  3. Iniziativa contro il senso di colpa.
    Questa è una conseguenza diretta della crisi precedente e si verifica tra dai quattro ai sei anni.
    Se un bambino ha un concetto positivo di se stesso può avviare attività, esprimere creatività e assumerne la responsabilità. Nel caso in cui l’iniziativa del bambino sia sostenuta e incoraggiata dai genitori tale crisi viene superata. Se il bambino, invece, viene punito, sperimenterà il senso di colpa. La fiducia in se stessi si sviluppa attraverso un adeguato riflesso di se stessi, che avviene nel momento in cui il genitore vede i sentimenti del figlio bambino, le sue reazioni alla vita, e in modo rispettoso. Il riflesso è vedere con gli occhi del cuore e avere compassione per l’esperienza di un altro, in tal modo l’adulto convalida la vita interiore del bambino e la sua visione della realtà.

Per equilibrare energeticamente il primo chakra è dunque, in primis, necessario riflettere su queste tre crisi: come erano con te i tuoi genitori? Ti lasciavano libero di esplorare il mondo senza metterti ansia? Come reagivano di fronte ad una tua iniziativa?
Se a tali domande trovi risposte negative e, ripensando a quei momenti provi dolore, rancore o rabbia è necessario prendere in mano i seguenti temi:
1. Fiducia in te stesso e negli altri;
2. Trauma della nascita;
3. La relazione con il tuo corpo e con la natura;
4. La tua connessione con il divino femminile.

Se non sai come fare, scrivimi una mail e troveremo il percorso più adatto alle tue esigenze: elisasilviacoda@libero.it

Un abbraccio di Luce, Elisa

(Fonte: S. J. Wright, “Los chakras en la practica Chamanica. Ocho etapas de sanacion y trasformacion.” )





FIAMME GEMELLE: SBLOCCO CODICI DI LUCE DEL DIVINO MASCHILE

FIAMME GEMELLE : URGENTE MEDITAZIONE DI GRUPPO IL GIORNO 8 AGOSTO ALLE ORE 11:11

Ciao Fiamma Gemella mi chiamo Elisa, sono operatrice olistica e coach di Fiamme Gemelle. È giunto un momento fondamentale nel cammino di tutte le Fiamme Gemelle, ti lascio qui il link del video in cui spiego tutto: https://www.youtube.com/watch?v=CCrtaT8uFgw

Perché l’8 Agosto? Giornata portale!
Numero 8 simbolo dell’infinito, in questo caso sta a significa-RE maschile e femminile (REGINA) che si fondono nell’infinito Amore Universale. Ma questa fusione puo’ avvenire solo se il maschile avrà incorporato in sé questo codice alfanumerico di luce.
Codice alfanumerico con 12 elementi, 4 lettere e 8 numeri. Ecco che torna il numero 8 non solo come quantità di numeri presenti nel codice ma anche nel numero 7. Il numero 7 supporta il numero 8. Numero 7, rappresenta la conoscenza, essa, in tale codice ingloba l’infinito. Ovvero, il maschile deve conoscere l’infinito che è in lui per accedere alle informazioni riguardanti il riconoscimento del femminile. Sono infatti 3 i numeri 7 accando al numero 8. Numero 3 indica la triade della perfezione, il senso del dovere portato alla sua massima espressione. Tale senso del dovere ora manca al femminile poiché non ha la conoscenza consapevole dell’essere Fiamma Gemella.
Troviamo il numero 2 che indica la dualità, accanto al numero 5, numero del cambiamento. Dualità che non deve più esistere, questa cosa deve cambiare!
Perché è tanto importante adesso questo passaggio? Il 2020 sarà l’anno in cui la dualità, la divisione, deve essere oltrepassata e trascesa per tutta l’umanità. Se le Fiamme Gemelle, che hanno il sacro compito, non compiono prima tale passaggio, come possono essere portatrici di questo superamento della dualità? Il 2 Febbraio 2020 sarà un altro portale di estrema importanza proprio a tale scopo.
Tornando al nostro codice, troviamo una T al terzo posto e all’ultimo posto, la T rappresenta la morte, morte dell’ego per giungere alla conoscenza. La lettera K, nell’alfabeto runico, viene associata alla runa Kenaz, la quale significa “vita dopo la morte”, “luce in fondo al tunnel”, “fiaccola”.
La lettera R nell’alfabeto runico viene associata alla runa Raido che significa viaggio, connessa in modo simbolico anche alla ruota del carro solare.
Nell’antichità la ruota era il simbolo del sole e, tale astro è il simbolo del maschile. La lettera R specifica, dunque, che il codice è solo per il Divino Maschile.

Guarda il video che ti ho posto al principio dell’articolo.
Qui trovi l’attivazione della frequenza Miracolo: https://camminospirituale.com/prodotto/frequenza-miracolo/

Un abbraccio di Luce, Elisa