FIAMME GEMELLE: RIUNIRSI SI PUO’

 

 

Ciao Fiamma Gemella,
oggi voglio raccontarti la mia storia…

Era fine Novembre di due anni fa, mi trovavo a Milano a trovare la mia famiglia in quanto, a quel tempo , abitavo a Fuerteventura. Ero sposata, anche se separata in casa, e per questo spesso tornavo in Italia…non ci volevo stare in quella casa…

Ma torniamo al giorno in cui per la prima volta parlai con la mia Fiamma Gemella…era una serata fredda, pioveva, mia madre guardava i soliti film di omicidi che le piacciono tanto e io mi annoiavo.. Mi iscrissi a uno di quei siti d’incontri giusto per passare il tempo. Nella mia situazione di certo non cercavo un’uomo.
Iniziai qualche conversazione con ragazzi che, sinceramente, non mi dicevano nulla….
Mandai la richiesta di cancellazione ma qualcosa mi fermo’ nel mandarla avanti…
Iniziai a scorrere le foto schiacciando sempre la x, fino a quando…eccolo, Aitor! appena vidi la sua foto rimasi folgorata, quegli occhi….la sua forma del viso, quelle labbra….era il volto di mia figlia, di quella bambina che vidi piu’ volte nelle mie visioni e che ancora doveva venire al mondo! ma…schiacciai la X “noooooooo” , tornai indietro e non lo trovai. Spensi il computer , continuando a pensare a quella foto…La mattina dopo torno sul mio profilo e… ” mi ha scrittooooooo”. Iniziammo a parlare e fin da subito ci fu una fortissima connessione. Anche lui abitava a Fuerteventura, giunto li’ per lavoro dalla Spagna. Passammo notti intere a parlare, aspettavo con ansia un suo messaggio che sempre arrivava !
Mi disse che il 24 Novembre avrebbe avuto il giorno libero e che voleva venire a Milano a vedermi ( io tornavo a Fuerteventura il 26) , felicissima gli dissi ” si perfavore!” voleva capire se anche dal vivo gli avrei suscitato le stesse emozioni.
Andai a prenderlo all’aeroporto, quando lo vidi nemmeno lo salutai, gli diedi un bacio sotto la pioggia che duro’ per tutto il tragitto verso l’albergo. Un bacio che sapeva di casa.
Giunti in Hotel facemmo l’amore tutta la notte, abbiamo riso, scherzato, mangiato sul letto e rifatto l’amore fino a cadere addormentati. La mattina dopo lo riaccompagnai all’aeroporto certa che lo avrei rivisto a Fuerteventura.
Mi scrisse il 27, dicendomi che dopo il lavoro voleva vedermi e così fu, ma…mio marito mi segui’, mi mando’ un messaggio….colta dal panico andai a casa con Aitor. Non furono giorni facili…ora sono divorziata e domani io e Aitor facciamo due anni di unione.
La riunione e’ possibile. Nel prossimo post ti daro’ altri dettagli della mia storia .
Un abbraccio di Luce , AISHA

Se vuoi parlare con me, scrivimi una mail per prendere un appuntamento: elisasilviacoda@libero.it

 

Un commento su “FIAMME GEMELLE: RIUNIRSI SI PUO’”

  1. Bellissima storia, anche io ho conosciuto la mia fiamma in un sito di incontri… riconosciuto immediatamente…il suo sguardo e il suo sorriso sono stati un faro nel buio… purtroppo la nostra storia non è a lieto fine anche se lui è sempre dentro di me!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *