FIAMME GEMELLE E PAZIENZA

 

 

Ciao Fiamma Gemella,
le notti sono le piu’ difficili da affrontare, ti mostrano il buio della tua anima senza la tua Fiamma al tuo fianco, e ti manca…mamma mia quanto ti manca. Sei da sola, sotto le coperte e vorresti tanto averlo li, accanto te, anche solo per sentirlo respirare mentre dorme. Poggiare la tua testa sul suo petto e dormire serena.
Non ne puoi piu’. La mattina ti svegli con il sole ma con la notte ancora detro di te, na notte senza stelle senza luna per illuminare i passi che devi compiere. Ti senti persa, non sai dove andare, cosa fare, cosa pensare. A volte non sai nemmeno se tutto questo e’ reale oppure, e’ frutto di una fantasia masochista.
Ci sono quei giorni in cui va meglio, in cui la speranza riaffiora in te. Ma poi…non ti risponde al messaggio oppre il locco sui cosial continua anche oggi e la notte riaffiore dentro di te e senti le viscere che si lacerano dal dolore eli dici ” Basta!”, li perdi la pazienza, smarrisci la speranza. Vuoi solo stare bene, tagliare quella corda energetica che te lo fa sentire dentro, che consente ai suoi pensieri di entrare nella tua testa e alle sue emozioni di invaderti il cuore.
E’ proprio in questi momenti pero’ che e’ necessario guardarsi dentro, comprendere da dove arriva veramente quel dolore, quell’oscurita’. Tutto questo ha sempre fatto parte di te, la tua Fiamma Gemella ha solo il compito d mostrartelo.
Guardati, osserva in silenzio quel vuoto che appare tanto profondo e senza luce alcuna. Osservati, quel buio e’ il tuo, ed e’ sempre stato li in attesa che tu ti accorgessi di lui. Quando perdi la pazienza prova a comprendere il perche’ reale.
Inizia adesso a guardarti davvero, a vedere cosa realmente turba le tue giornate e cosa non ti fa dormire la notte, perche’ non e’ la tua Fiamma Gemella ma il tuo buio personale.
Per iniziare questo percorso , scrivimi una mail:elisasilviacoda@libero.it

Un abbraccio di Luce, AISHA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *