Pubblicato il

fiamme gemelle: la scelta di avere figli con altri

 

 

Quando le fiamme gemelle si incontrano, una potente ondata creativa nata dall’accensione e dalla fusione dei loro corpi energetici e vibratori distrugge completamente la loro illusione di tempo e spazio ed è percepita da entrambe le Fiamme Gemelle. Questa espansione è così potente che dissolve ogni cosa a suo modo per rivelare il dono davvero speciale della coppia di Fiamme Gemelle: quello di essere in grado di far uscire ciò che è puro Spirito nel campo fisico della Creazione. Come espressioni creative del disegno divino di Dio, le Fiamme Gemelle hanno in loro la capacità di co-creare un nuovo paradigma per sostituire il vecchio. È proprio la ragione per cui le Fiamme Gemelle sono venute qui; per far emergere il NUOVO dalle realtà vibratorie superiori.

Per il gemello femminile, questa ondata creativa è – certamente inizialmente – avvertita nelle pulsazioni energetiche originate nelle regioni pelviche e cardiache inferiori. Combinate con il flusso della kundalini, queste sensazioni creano un’intensa attrazione negli organi riproduttivi femminili, poiché le vecchie corde sessuali verso i partner precedenti vengono “bruciate” e vengono nascoste strutture del DNA nascoste all’interno del nostro utero e delle ovaie (eteree e fisiche). Sentire questa regione “prendere vita” e connettersi con il nostro centro del cuore in un modo così vibrante e onnicomprensivo è un’esperienza intensa che alla fine ci tira fuori dal modo unidimensionale di sentire la connessione (fisica, sessuale) nella realtà multidimensionale di Unità cosmica.

Una delle cose che questo impulso creativo porta spesso alla superficie è la necessità di procreare; dopotutto, dove altro versare questo immenso amore che nella creazione di un figlio insieme? Innegabilmente, per alcune delle controparti incarnate che si stanno riunendo, questo incontro comporta l’avere un figlio insieme, ma  la maggior parte non lo fa. Spesso questo semplicemente non fa parte dello scopo divino in cui i gemelli sono riuniti. Questo rappresenta tuttavia un problema e un dilemma per quei gemelli che stanno ancora cercando di fare in modo che la connessione si adatti al vecchio modello di rapporto in cui la forza cuore-pelvica a fianco dei suoi effetti biologici spingerebbe la donna e l’uomo in unione fisica per concepire un bambino, così continuando il ciclo della vita e legando insieme i genitori per la vita. Tuttavia, la coppia di fiamme gemelle non ha quasi bisogno di questo per formare un legame duraturo; sono già parte l’uno dell’altro su tutti i livelli possibili; energico, spirituale, etereo, emotivo ed energico. Né hanno bisogno di procreare per continuare il ciclo della vita; la fusione atomica ed energetica e la danza cosmica delle loro opposte polarità fanno nascere il NUOVO continuamente in più dimensioni, perpetuando così all’infinito il ciclo della vita.

Tuttavia, innegabilmente, l’accensione del seme dell’amore divino e del potere creativo spinge decisamente le abilità creative e nutrizionali cosmiche del gemello femminile piu’ in alto; spesso portando in superficie il desiderio di avere un bambino con la nostra fiamma gemella. Siamo ancora umani, dopo tutto; con i nostri ormoni e gli orologi biologici, e con la maternità costruita profondamente negli strati della nostra psiche e dello stato sociale. Per molti di noi, diventare madre è qualcosa che sappiamo di voler sperimentare.

Mentre non c’è nulla di sbagliato nel voler avere un bambino con la nostra fiamma gemella, raramente è qualcosa che avviene organicamente nella connessione della Fiamma Gemella. La dinamica della connessione (orientata verso l’autorealizzazione e il ritorno alla Sorgente piuttosto che il compito spesso karmico di allevare i figli) raramente ci porta l’Unione che sogniamo nel tempo dei nostri impulsi biologici e delle nostre capacità di creare un bambino. Spesso, la donna della coppia di Fiamme finisce frustrata, chiedendosi cosa dovrebbe fare. Da un lato, ama il suo gemello e CONOSCE che sono destinati a stare insieme. Lei vuole tuttocon lui: bambini, matrimonio, missione, ascensione … MA il Gemello uomo non è disponibile e forse addirittura nega l’esistenza della connessione. In ogni caso, è a chilometri di distanza dall’essere pronto a procreare con lei. D’altra parte, lei potrebbe avere un compagno di vita esistente o forse un uomo nuovo, sa che potrebbe avere una vita comoda e una famiglia con lui – e, cosa più importante, che la vuole, ORA. Cosa deve fare una donna?83648c7c00b61b212f12e2485a7a154c

Spesso si aggiunge al dilemma il fatto che la donna viene bombardata da segni, sogni e visioni di un bambino che lei e il suo gemello devono avere insieme. Questi sogni sono così reali e lucidi e spesso attraversano il velo tra il sogno e il nostro stato di risveglio; portando sensazioni ed esperienze vissute che rimangono con noi per il resto della nostra vita. È difficile capire come consolidarli con la realtà della connessione (cioè i silenzi e l’assenza del nostro gemello); e con l’amore sentito ancora negato.

Portare i bambini sul piano terreno è una decisione personale e individuale, e non tutte le coppie di Fiamme Gemelle hanno scelto di prendere parte all’ospitalità di  queste anime Tuttavia, se è nel TUO scopo della tua vita di aiutare facendo cescere  una nuova anima, sarai reso consapevole di ciò. Poiché le corde di nascita eteriche si formano mesi prima del concepimento, non è raro che il bambino entri in comunicazione con il futuro genitore attraverso sogni e visioni. La vita trova sempre un modo e ogni bambino che è destinato a nascere nascerà; sia con un partner esistente o attraverso una nuova relazione vorticosa, in cui l’altro gemello si muove rapidamente e concepisce un bambino.

Anche se in questi casi il bambino non può essere biologicamente creato da te e dalla tua fiamma gemella, è l’energia dell’Unione che ti ha attratto l’anima del tuo bambino; dopotutto, ogni anima vuole nascere nella vibrazione dell’amore incondizionato. Infatti, spesso uno o entrambi i gemelli sentono che il concepimento è avvenuto durante una fusione astrale tra la coppia di Fiamme Gemelle, indicando che la nostra fiamma gemella è in realtà il genitore spirituale del bambino. Spesso l’uomo sentirà la gravidanza ancor prima che la donna lo faccia, anche quando i due non sono in contatto, e potrebbe persino sentire il battito del cuore e movimenti del feto all’interno del suo stesso corpo etereo.

Da questo è chiaro che tutti i bambini nati da una delle coppie della Fiamma Gemella sono figli dell’unione, indipendentemente da chi sia biologicamente il padre del bambino. Avere un figlio con un altro può far parte di accordi che dobbiamo soddisfare prima dell’Unione; portando importanti lezioni di amore, gratitudine e responsabilità per il genitore della fiamma gemella; lezioni che spesso aiutano l’Unione piuttosto che andare contro. Inoltre, la separazione a doppia fiamma (che può durare anni o anche decenni) spesso fornisce la lacuna necessaria per allevare una famiglia con una connessione karmica – i nostri istinti materni prendono il sopravvento .

Se hai o stai pensando di allontanarti dalla connessione con la tua Fiamma Gemella per avere una famiglia con qualcun altro, per favore non sentirti in colpa per questo. Non sai mai cosa riserva il futuro, ma se tu e la tua fiamma Gemella avete intenzione di riunirvi da qualche parte, succederà, bambini o meno. Quindi consenti al flusso della vita di portarti dove è necessario senza preoccuparti del “cosa succede se”. D’altra parte, se sei il lato ricevente del dolore che arriva con la realtà che la tua fiamma gemella sta avendo un figlio con un altro, sappi questo: non importa come ti senti ora, nessuno intrappola il tuo Gemello in avere questo figlio. In realtà, questo bambino non è stato creato senza il tuo consenso. Abbandona il dramma: se siete veramente Fiamme Gemelle, amare questo bambino come parte dell’amore incondizionato che estendi alla tua fiamma Gemella non sarà difficile per te. In effetti, molte fiamme gemelle avvertono un profondo legame genitoriale con i figli dell’altro, anche se potrebbero non averli mai incontrati. Alla fine non importa come il bambino sia nato: sei sempre spiritualmente legato ai figli dell’altro; il bambino è sempre un figlio del tuo cuore.

b_Baby

Anni fa anch’io ho attraversato un periodo di intenso desiderio per un bambino con la mia fiamma gemella. Questa brama sembrava nascere dal mio risveglio della kundalini e dall’amore incondizionato che fluiva attraverso di me; potenziato dalle sue prime parole per me dopo tre anni di differenza su quanto voleva ancora sposare il suo “opposto polare” e avere figli. Considerando che una volta mi aveva fatto riferimento a me come tale, per me è stato difficile non collegare i due insieme quando successivamente ci siamo riuniti con passione e ho iniziato ad avere sogni, flash e visioni costanti sul parto. Il mio 30 ° compleanno si stava avvicinando rapidamente ea quel punto ero stato nella stessa relazione a lungo termine negli ultimi 8 anni, sapendo che non volevo coinvolgere i bambini.

Tuttavia, come ogni donna che abbia mai sentito il bisogno biologico e ormonale di procreare, te lo dirò, sapevo che avrei avuto questo bambino, non importa quale. Non era solo il suono del mio battito del mio orologio biologico; Mi sentivo “sollecitato spiritualmente” a ricevere questo bambino e abbastanza presto le risate dei miei figli risuonavano in tutti i sogni in cui appariva anche la mia fiamma gemella. Sfortunatamente, anche quando sembravamo condividere gli stessi sogni, ha negato la presenza di bambini nella sua. Era difficile non scoraggiarlo con la sua aspra “Non ti ho mai visto come la madre dei miei figli” quando stavo solo cercando di dare un senso a tutto. Per me quei bambini erano già reali.

Un sogno particolare che mi è rimasto in mente è quello in cui ho dato alla luce un bambino. Ricordo che giacevo su un letto d’ospedale, circondato un sacco di persone vestite di bianco, con la mia fiamma gemella sul mio lato destro. Fino ad oggi ricordo la sensazione del corpo floscio e caldo del bambino sul mio petto nudo, il modo in cui si muoveva, il peso di lui. Ricordo la sensazione dei suoi capelli bagnati mentre gli passavo le dita. Non avendo mai nemmeno tenuto un bambino appena nato, sono rimasto stupito dal fatto che l’accuratezza sensoriale di questa esperienza mi ha confermato un anno o giù di lì. Nel sogno, ricordo distintamente il mio gemello che si appoggia e sussurra qualcosa in arabo nell’orecchio del bambino. L’ho riconosciuto come la chiamata islamica alla preghiera. Naturalmente non lo sapevo all’epoca, ma secondo la tradizione islamica, le prime parole che un nuovo bambino dovrebbe ascoltare sono la chiamata alla preghiera – ed è il padre che le sussurra nell’orecchio destro del bambino. Non è certo una coincidenza che il mio gemello poco dopo mi abbia detto che aveva iniziato a leggere il Corano e stava trovando molto conforto in esso, e infatti anni dopo si è convertito all’Islam.earthmama

Per un po ‘sono stato tranquillamente convinto che dovevo avere figli con lui; dopotutto, sembrava troppo casuale che sarei stato svegliato spiritualmente dopo anni di separazione, riunito a lui e poi bombardato da visioni di un bambino insieme – solo per essere negato sia la riunione che il bambino. Al contrario, era perfettamente logico che dovessimo farlo insieme; entrambi volevamo dei bambini e sognavamo una vita simile; ha condiviso valori profondi e si è amato. Eppure la realtà della connessione era che ora si stava allontanando di nuovo, dopo avermi detto che aveva “fatto la ricerca dell’anima” e aveva deciso di rimanere nel suo matrimonio.

Pochi mesi dopo, ancora cavalcando l’ondata di confusione tra i suggerimenti della mia gemella per i sentimenti profondi e le smentite di ogni possibile futuro con me, ho avuto un’altra serie di visioni e sogni. In una che mi è rimasta particolarmente impressa nella mente, ero di nuovo nel mio paese natale, a curiosare in un negozio con mia madre e tre bambini, due maschi e una femmina. Il tempo fuori era umido e freddo, il che mi ha fatto pensare al tardo autunno. All’improvviso squillò il mio telefono e fui sorpreso di sentire la voce della mia gemella dall’altra parte. Chiaramente non mi chiamava da anni. Fondamentalmente mi ha detto che ero quello che aveva sempre amato e che non aveva più paura. Dopo tutti questi anni, era finalmente pronto per stare con me e per vedere dove ci avrebbe portato la strada. Mi sono inginocchiato singhiozzando per puro sollievo.

Il sogno è rimasto con me vividamente per molte ragioni; uno dei quali era che era chiaro che questi bambini erano miei ma non i suoi. Non erano più neanche bambini; indicando che la separazione era stata lunga. Il sogno era stato reale come gli altri, eppure mi rifiutavo di accettare l’idea che quei preziosi bambini non sarebbero stati i miei gemelli. Semplicemente non riuscivo a vedere come avrei mai potuto volere un altro uomo dopo l’intensa purificazione che avevo attraversato per raggiungere questa vibrazione di amore incondizionato per lui.

Tuttavia, pochi mesi dopo è diventato chiaro che stavo pagando un prezzo emotivo troppo alto per restare aggrappato. Dopo un’ultima conversazione che mi ha confermato che non era destinato a esserlo, ho lasciato tutto alle spalle e sono partito per viaggiare per il mondo. Inaspettatamente ho incontrato un uomo che sembrava sapere cosa voleva e che era serio nel costruire una famiglia insieme. Ricordo di averlo guardato e solo sapendo che avrei dovuto avere figli con lui. Quest’uomo era un inviato di Dio: a differenza del mio gemello, lui era lì per me ad ogni passo mentre finalmente una volta e per sempre andavo avanti dalla relazione abusiva in cui ero stato.

Quando ci siamo sposati sei mesi dopo ero già incinta del nostro primo figlio, un ragazzo – il ragazzo che avevo sognato da diversi mesi. Quando il mio gemello ha saputo del mio matrimonio e della mia gravidanza, è rimasto in silenzio e non si è nemmeno congratulato con me. È stato solo una volta che il bambino è nato e gli ho mandato una foto che mi ha risposto in lacrime, dicendomi quanto si sentisse emozionato vedendomi tenere il bambino con le mie “teneri braccia materne ma ferme”. Sapevo che le cose si erano svolte proprio come avrebbero dovuto, ma ci sono voluti dieci anni perché i miei figli, due maschi e una femmina crescessero abbastanza da farmi ricordare e riconoscerli come i bambini nei miei sogni. Sono esattamente come li avevo immaginati tutti quegli anni fa.

In conclusione, è vero che noi donne siamo stati benedetti con la capacità di agire come portali tra il mondo dello Spirito e l’esperienza umana e che molti di noi accetteranno il compito di portare nuove anime in questo mondo, anche se questo è improbabile stare con la nostra fiamma gemella. Tuttavia al di là della decisione di avere figli insieme o no, le fiamme gemelle sono sempre co-creatori, sempre amore, sempre Uno. Condividono il dono dell’autentica creazione del cuore, così come la responsabilità condivisa di nutrire e aiutare a maturare il seme dell’amore divino, acceso dal maschio nella donna. Porta spesso il peso di questo seme fino a quando non è pronto a manifestarsi nel mondo fisico, proprio come se stesse portando un bambino.

( Fonte: https://mirror-of-my-soul.com/2016/01/10/twin-flames-choice-and-purpose-to-have-children-with-others/?wref=tp&wref=tp

Traduzione dall’Inglese di Elisa Silvia Coda)

Se desideri parlare con me, scrivimi una mail per prendere un appuntamento: elisasilviacoda@libero.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *