Pubblicato il

SHIVA E SHAKTI: UNIONE TANTRICA DELLE FIAMME GEMELLE

Si ritiene che l’intero universo, secondo la Cosmologia tanntrica, sia stato creato e sostenuto da due forze primarie chiamate “Shiva” e “Shakti”. Queste due forze sono permanentemente in un’unione indistruttibile.

SHIVA rappresenta la divinità maschile. Simbolizza gli elementi costitutivi dell’universo, la coscienza .

SHAKTI è la potenza dinamica e responsabile della realizzazione degli elementi. Simboleggia il principio femminile, quello che attiva energia e potere .

Shiva e Shakti – Coscienza ed energia

Shiva Shakti Union

Parlando da un punto di vista metafisico, la coppia divina di Shiva e Shakti rappresenta i due aspetti dell’Unione. Il primo è il principio maschile che rappresenta l’aspetto costante di Dio e l’altro è l’aspetto femminile che rappresenta l’energia. Questa forza lascia agire gli elementi del mondo.

Shakti significa energia, movimento, potere, natura, cambiamento. Si riferisce al principio materno. Nel mondo umano come in quello animale, la madre è considerata offrire calore, nutrimento e sicurezza. La madre ama di più il bambino e lo nutre nel proprio corpo . Quando nasce, la solleva sacrificando se stessa fino a quando diventa autosufficiente.

Shiva è pura coscienza. Rappresenta l’osservatore illimitato, immutabile e instabile. Purusha (Shiva) non ha desideri. Purusha è uno schermo vuoto in cui Prakriti (Shakti) proietta il suo film.

Shiva e Shakti sono essenzialmente le manifestazioni della coscienza divina. Ciò significa che sono due facce della stessa medaglia. In molte immagini, i due poteri sono indicati come metà dell’immagine. È rappresentato come un singolo essere con metà maschio e metà femmina. La parte sinistra è solitamente la ‘Shakti’, l’energia femminile o la Parvati, la Madre Divina. La parte destra raffigura “Shiva”, la coscienza maschile.

Le interpretazioni

I significati di Shiva e Shakti sono spesso fraintesi quando vengono considerati “uomo” e “donna” e la loro unione viene considerata come una relazione sessuale. In realtà, la sessualità è una cosa naturale e quando la sessualità e la spiritualità si mescolano, sorge l’equivoco.

  • Sessualità significa unione di uomo e donna
  • Spiritualità significa l’unione della coscienza divina e umana

In realtà, la scissione del principio primario durante la creazione ha dato origine alla dualità all’interno delle nostre vite. È associato a una forza forte che si sforza costantemente di riunirsi con l’altra parte. Shiva e Shakti esistono all’interno di ciascuno degli esseri viventi sotto forma di principi maschili e femminili. A livello fisico, questo provoca un’attrazione sessuale. Attraverso questa forza, la consapevolezza femminile è attratta dal maschile e viceversa.

Shiva e Shakti Union – The Tantric Couples

unione shiva e shakti

Il tantra deriva dalla radice “Tan” che implica “continuare”, “moltiplicare” o “raddrizzare”. La conoscenza del tantra non è acquisita dalle sculture. È piuttosto disceso sugli yogi e sulle persone sagge attraverso la loro visione divina. È stato loro conferito tramite il cosmo nel loro profondo stato di meditazione. Il sesso tantrico non riguarda due persone in attesa di incontrarsi. Sono le due dimensioni della vita che aspettano di convergere in un’unione divina. Shiva e Shakti si coprono a vicenda nella propria metà per rappresentare il potere che un uomo e una donna sono nella loro completezza l’uno con l’altro.

Solo quando entrambi i principi, l’unione di Shiva e Shakti avvengono, possono sorgere il movimento, la creazione e l’azione. Finché l’energia non è combinata con la coscienza, è senza scopo e ignorante. L’energia non può produrre nulla da sola. La coscienza conferisce forma, direzione e contenuto. D’altra parte, la coscienza è potere addormentato in assenza di energia. Non può causare nulla da solo.

I Chakra

Shiva Shakti

Shakti risiede nel Muladhara Chakra mentre Shiva nel Sahasrara Chakra . Nel momento in cui Purusha e Prakriti si uniscono nel Chakra Sahasrara, il conoscitore, la conoscenza e l’oggetto della conoscenza si uniscono. Quando ciò accade, nessun desiderio rimane all’interno dell’essere umano. In questo stato di completa consapevolezza, non rimangono polarità e quindi nessun dolore. Le uniche cose che rimangono sono una gioia eterna, compassione senza limiti, amore incondizionato e completa comprensione degli esseri viventi.

Finché la coscienza è associata al corpo fisico, non è in grado di rimanere nel Chakra Sahasrara. Quindi, ritorna all’Anahata Chakra, la residenza dell’Atma nel Centro del Cuore. Qualsiasi essere umano compiuto pensa, sente e agisce dal suo cuore. È costantemente cosciente dell’anima immortale e la sua coscienza è sempre associata alla coscienza divina.

Un uomo sulla Terra rappresenta Purusha, il potere maschile che potenzia l’intera creazione mentre una donna rappresenta il Prakriti, il potere femminile responsabile della creazione di tutto. Oggi, quando la donna nella nostra società è considerata un sesso debole, vale la pena capire che se ci fosse solo l’energia maschile esistente, ci sarebbe stato tutto ma nulla perché l’unione di Shiva e Shakti è tutto tranne che nulla per conto proprio. È l’unione delle due potenze che autorizza tutto.

Per ogni essere umano, la grazia della Divina Madre (Shakti) che vive all’interno nella forma di vitalità ed energia e la grazia del Padre Divino (Shiva) che risiede nella persona come conoscenza e coscienza dovrebbero unirsi insieme per dare l’eterna felicità e la saggezza e lo conducono alla coscienza cosmica.

Traduzione dall’Inglese di Elisa Silvia Coda)
Se desideri parlare con me, scrivimi per prendere un appuntamento: elisasilviacoda@libero.it
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *